Unesco, l’ironia di Gasparri: «Banfi fa ridere di proposito, Di Maio senza volerlo»

martedì 22 gennaio 20:24 - di Redazione

«Conosco e apprezzo Lino Banfi da tanti anni. Interpreta con successo e con capacità di durata una tipica ‘maschera’ italiana. Non condivido l’aria di sussiego con cui alcuni ironizzano per la sua designazione all’Unesco”. Lo dichiara  Maurizio Gasparri. “Semmai è Banfi -aggiunge- che si dovrebbe chiedere che cosa hanno a che fare con lui Di Maio, Bonafede e Toninelli».

«Dilettanti della comicità involontaria»

«Lino Banfi -continua Gasparri –  ci fa ridere e ci fa pensare da tanti anni con professionalità, dedicandosi all’arte della recitazione. Toninelli, Di Maio e Bonafede invece fanno ridere involontariamente per la loro incapacità», «Pertanto – conclude– credo che sia Lino Banfi a dover evitare di confondersi con dei dilettanti della comicità involontaria. Sia Banfi a non mischiarsi con certa gente. Lui appartiene a tutti, non a degli scappati di casa che non sanno più a che santo votarsi»

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza