Sea Watch, la Boschi la butta sul patetico e emula la Boldrini: Prestigiacomo? Contro di lei accuse sessiste

lunedì 28 gennaio 13:46 - di Lara Rastellino

Si poteva mai perdere l’occasione di urlare allo scandalo sessista e di difendere l’indifendibile, nonostante il soggetto da difendere sia un avversario dello schieramento contrapposto e malgrado il problema portato all’attenzione pubblica dalla bella Maria Elena Boschi, sia in realtà solo una parte marginale della vexata quaestio? Certo che no: e così, mentre ferve il dibattito sui migranti, e le controversie scatenate dal blitz bipartisan che ieri ha portato 3 deputati (tra cui la forzista Stefania Prestigiacomo) a bordo della Sea Watch imperversano dai media al web, lancia in resta e accuse sessiste in tasca, la ex ministra del governo Renzi approfitta della spaccatura creata in Forza Italia dal gesto disobbediente della parlamentare azzurra, e si offre come alleata della Prestigiacomo tout coourt…

La Boschi difende la Prestigiacomo: contro di lei ignobili accuse sessiste

Prima di tutto, in quanto donna, e in seconda battuta in quota buonista dem in prima fila sulla questione accoglienza e migranti. E così, cerchiobbottisticamente, la Boschi prima offe il destro alla causa del Pd, dichiarando in una nota di unirsi «all’appello della Prestigiacomo affinché il governo faccia sbarcare quanto prima i migranti a bordo della Sea Watch, mettendoli in sicurezza»; poi, attivista indefessa di un ideale partito trasversale delle donne, aggiunge: «Si può essere d’accordo o meno con la sua iniziativa, ma perché – chiede la parlamentare dem – insultarla in quanto donna?». E in un finale in puro stile boldriniano, puntando l’indice contro post volgari, definiti dalla Boschi semplicemente «ignobili», alla Prestigiacomo la ex ministra rivolge tutta la sua «solidarietà. Quando sono salita a bordo della nave Diciotti qualche mese fa ho subito offese sessiste di ogni tipo e ho deciso di querelare tutti. Contro il sessismo in rete – conclude Boschi – tolleranza zero».

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Lisetta 29 gennaio 2019

    Ma la boschi insieme a Renzi non si rende conto che più parla più il Pd perde

  • In evidenza