Carige, conflitto d’interessi per Conte? Palazzo Chigi smentisce

martedì 8 gennaio 17:45 - di Giovanni Pasero

Il decreto salva Carige, la banca di Genova tiene banco e coinvolge direttamente il premier. “Il Presidente del Consiglio ieri era in Consiglio dei Ministri? Si è allontanato prima della decisione sulla banca Carige? Esiste un evidente conflitto di interesse tra il giro stretto delle amicizie professionali di Conte ed i provvedimenti del governo?». In un’interrogazione urgente rivolta allo stesso premier Conte, sono 25 senatori Pd a porre il quesito. In particolare – scrivono i senatori dem – il professor Guido Alpa è stato presente nella Commissione esaminatrice del concorso svolto nel 2002 per l’assegnazione della cattedra di Diritto privato, vinto dall’attuale presidente del Consiglio Conte. Lo stesso Conte è stato inoltre socio dello stesso studio legale dell’avvocato Alpa, già consigliere di Carige e della Fondazione Carige, e consulente del banchiere Raffaele Mincione, socio Carige. Fonti di Palazzo Chigi smentiscono categoricamente: “Nessun conflitto d’interessi”.

Anche i 5 Stelle amici delle banche?

Anche la Rete si scatena prendendo di mira in particolare il M5S. “Ah ora le banche si possono salvare?”. Fioccano su Twitter foto ritoccate e vecchi video in cui Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista si scagliavano contro i salvataggi delle banche da parte del Pd. L’accusa è quella di essere incoerenti. C’è chi nota come “il salvataggio di Carige deciso dal governo del cambiamento” non sia diverso da “quelli messi a punto per altre banche da Renzi e Gentiloni“. E si chiede: “Anche i 5 Stelle amici delle banche?”.

Sulla Rete ironie sul M5s

Qualcuno lancia l’hashtag: “#Carige is the new Etruria”, per poi aggiungere ironicamente: “Non è un Salva-Banche, ma un Tutela-Risparmiatori”. Ricordando la lista delle cose fatte stilata da Di Maio, un utente scrive: “Salvare una banca con soldi pubblici: fatto”. In un altro tweet si legge: “Quale neologismo inventerà il governo per definire il salvataggio di Carige? Pace bancaria?”. Qualcuno, citando una famosa intercettazione di Piero Fassino, ironizza: “Abbiamo una banca”. Mentre un altro scrive: “Mi aspetto una dichiarazione di Di Maio che spiega che era impossibile non intervenire perché era già stato deciso dal governo precedente”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza