Il giallo dell’aggressione alla deputata Lapia, un 38enne querelato per lesioni

mercoledì 19 Dicembre 13:08 - di Redazione

La Procura e la Questura di Nuoro hanno alzato una cortina di silenzio sulla vicenda dell’aggressione, o presunta tale, alla deputata di M5S Mara Lapia, avvenuta nella tarda mattinata di sabato scorso all’interno del supermercato Lidl di Viale Don Bosco a Nuoro e poi terminata nei parcheggi esterni con l’intervento della Polizia che ha identificato un 38enne nuorese D.I. e l’anziana madre con cui era andato a fare la spesa. Sarebbe dunque il 38enne il protagonista del diverbio con la deputata.

Un uomo di 38 anni querelato per lesioni

Un uomo con qualche vecchio precedente, uno dei quali specifico, finito poi con un’assoluzione perché il fatto non sussiste. La Lapia lo ha querelato per lesioni, contestualmente al procedimento d’ufficio da parte della Polizia per la diagnosi di 30 giorni.   Ci sono almeno cinque versioni della vicenda, ma l’unica verità che sembra emergere è che le telecamere di sorveglianza poste all’esterno del supermercato avrebbero ripreso poco e non sarebbero esaustive, perché puntate in direzione dell’ingresso e non del punto in cui si sarebbe consumata l’aggressione. Le immagini interne invece confermerebbero la lite iniziata alla barriera delle casse. Un testimone, sentito dalla Polizia, riferisce che la lite è iniziata alla “minuscola cassa” in seguito all’esplosione di una lattina di Coca Cola che sarebbe caduta mandando la deputata su tutte le furie.

Tanto che dopo alcuni minuti il 38enne le avrebbe intimato di fare in fretta e di liberare la cassa. Da lì la lite che è proseguita fuori dal supermarket. Ma le immagini esterne non sarebbero esaustive ai fini dell’indagine, ovvero utili a stabilire se sia stato l’uomo a colpirla, o, secondo la versione dei fatti riferita dall’infermiera, la madre ultrasettantenne di lui, che le avrebbe appoggiato una mano sulla spalla per chiederle di porre fine al diverbio.   Di fatto c’è il referto medico del Pronto soccorso dell’ospedale di Nuoro, che diagnostica a Mara Lapia, alle 15,34 del 15 dicembre, un ‘trauma del torace con infrazione della VI costa sn da riferita aggressione’ con prognosi di trenta giorni e con codifica delle dimissioni ‘Verde’.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica