Fazio: «Guadagno due milioni di euro l’anno, ma nella vita contano i valori»

martedì 11 settembre 13:38 - di Monica Pucci

Per la nuova stagione di “Che tempo che fa“, Fabio Fazio ha in serbo una sorpresa per il governo “nemico” di Di Maio e Salvini: in studio sarà ospite fisso Carlo Cottarelli, il profeta della “spending review” ma soprattutto il “trombato” in extremis, poco prima che Lega M5S trovassero un accordo, nelle nomination dei tecnici vari per la guida di Palazzo Chigi. In un’intervista pubblica con Aldo Cazzullo, nell’incontro conclusivo del Tempo delle Donne alla Triennale di Milano, Fazio spiega: «Stiamo assistendo a un sommovimento mondiale, sta vincendo un atteggiamento di pancia, un’ondata di superficialità emotiva e di aggressività. La presenza di Cottarelli è un modo per mettere un punto fermo, per essere laici e oggettivi in un momento di scarsa razionalità. Penso sia un dovere del servizio pubblico offrire un’analisi competente su temi che interessano tutti i cittadini».

E Salvini? «Io lo invito sempre, è lui che non vuole venire». Poi si passa al tema degli ascolti, dopo i risultati non eccezionali dello scorso anno. Fazio però nega il flop, snocciola i suoi dati che a suo avviso farebbero registrare un +1,5% sull’anno precedente e comunque prova a depistare: «Ormai non conta solo l’audience, ma anche i social…». Più preciso, invece, sui suoi compensi milionari, da sempre al centro di forti polemiche. «Sono stato molto fortunato nella mia carriera, ho firmato contratti importanti. La mia ultima dichiarazione dei redditi è di oltre 2 milioni di euro, di cui, come è giusto che sia, pago la metà in tasse. Però c’è una cosa che trovo inaccettabile: che il denaro diventi l’unica scala di valori per poter avere un’idea piuttosto che un’altra. Il denaro non può essere una condanna per rinnegare tutti i valori con cui sono cresciuto». Pecunia non olet, direbbero i latini, ma il denaro non è tutto anche per chi incassa due milioni l’anno, aggiungerebbe Fazio. Contano di più i valori, morali, ovviamente.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • stefano 13 settembre 2018

    ma fammi il piacere, fazioSO

  • Paola 13 settembre 2018

    Non ho MAI guardato Fazio.
    Comunque lo stipendio che gli DIAMO NOI E’ INDECENTE!!!

  • Lalla 12 settembre 2018

    Se ad un parolaio senza capacità vengono dati 2 milioni di € l’anno per non fare nulla, che stipendio dovrebbe prendere, per esempio, un medico che ti salva la vita?

  • Luigi Fassone 12 settembre 2018

    Da tempo ho deciso di non ascoltarlo. Il savonese non è monotono,è “melenso”…!

  • Ros. 12 settembre 2018

    Bene. Se i soldi non sono importanti tieni solo 700 euro al mese e da’ il resto in beneficenza. ??????

  • RICCARDO AMARA 12 settembre 2018

    Due milioni mi sembrano troppi per far ridere i polli

  • ADRIANO AGOSTINI 12 settembre 2018

    Caro Fazio anche tu non hai capito una mazza, ma perché non lo vuoi capire. Non si tratta di “atteggiamento di pancia, di un’ondata di superficialità emotiva e di aggressività”, non è un “movimento” temporaneo che poi nel tempo passerà; quello che non volete proprio capire, e questo vi porterà alla tomba, è che il popolo è arcistufo di essere manovrato, di essere reso schiavo e sempre più povero e di favorire gli altri e non gli italiani. Il popolo ha detto basta alla globalizzazione, all’invasione dei nostri territori, al disprezzo delle nostre tradizioni, all’annullamento di quel poco di benessere che gli italiani avevano raggiunto con anni di duro lavoro e di grandi sacrifici. Non lo avete capito e non lo volete capire: guardatevi attorno e riflettete su quello che è successo negli Stati Uniti, quello che succede in Europa, in Austria, in Ungheria, in Svezia. E’ un movimento inarrestabile!

  • Giuseppe 12 settembre 2018

    Una Vergogna tutta Italiana …….paghiamo il canone solo x ascoltare scemenze in favore di certi partiti ……..basta stipendi Folli

  • Giuseppe Tolu 12 settembre 2018

    Quali valori, i tuoi e quelli della tua fedele accompagnatrice!? E sfotte pure il menestrello

    • Ernesto 12 settembre 2018

      Buon giorno, sono del parere che la RAI va privatizzata

  • Carlo 12 settembre 2018

    Mi sa’ che non e’ così Fazio quando gli volevano ridurre lo stipendio come a Vespa lui sbraito’ malamente,quindi il radical chic non dicesse s****** che i soldi non contano.Io sono del parere che a questa gente si danno troppi soldi per quello che fanno,e spero che questo governo faccia qualcosa per arginare questo sciupio di denaro pubblico.

  • Alba 12 settembre 2018

    Fazio, una sola parola: VERGOGNATI

  • Fabio 12 settembre 2018

    Due milioni di euro a Fazio ? UN inetto , stupido che non fa ridere , è monotono , ti prende l’angoscia quando le vedi e la Rai gli da due milioni di euro ? La Rai , un carrozzone politico di sinistra che pensa sempre ai suoi compagni facendo fuori personaggi illustri che possono dare fastidio al loro partito . Boh , che schifo mamma mia !

  • enrico 12 settembre 2018

    tu li chiami valori io la chiamo in un altro modo…

  • giuseppe minicucci 11 settembre 2018

    ..se non si pagasse il canone…penso… un conduttore…. ?!…. non è un libero professionista…o no…. viene assunto con… sarebbero sicuramente pagato …nei limiti previsti dal contratto….o mi sbaglio….

  • Andrea 11 settembre 2018

    Te li farei vedere io i valori che contano quando sei senza lavoro a 60 anni, malato e non ti danno invalidità, solo e nessuno ti aiuta ! per la socetà che VOI avete creato, pezzo di S….

  • avv. alessandro ballicu 11 settembre 2018

    la rai essendo un ente pubblico non dovrebbe pagare stipendi superiori a 5000 euro a nessuno, tale cifra dovrebbe essere il tetto massimo per qualunque pubblico dipendente e per tutte le cariche politiche elettive , se non ci sono soldi lo stato dia l’esempio

  • Riccardo 11 settembre 2018

    Infatti, contano i valori, 2 milioni di euro hanno un bel valore………

  • ROBERTO SCANNAPIECO 11 settembre 2018

    l’ipocrisia di sinistra

  • moldovan.estera 11 settembre 2018

    Certo per te che ci sono ma chi non a ne anche per cose necesare ?

  • Laura Prosperini 11 settembre 2018

    si, si, infatti, i soldi, dice lei, non sono importanti
    infatti, notoriamente, lei lavora come volontario e… da sempre!
    è proprio piddino, è un prototipo, un paradigma di omo (?) piddinus

  • In evidenza

    contatore di accessi