Un triangolare di calcio nel nome di Pamela Mastropietro, vittima innocente

sabato 2 febbraio 19:43 - di redazione

Un gol per ricordare Pamela Mastropietro, a un anno dalla sua barbara uccisione avvenuta, per mano di una banda di nigeriani, in una baraccopoli di Macerata. Grande partecipazione di pubblico e commozione in campo, a Roma, al triangolare calcistico intitolato alla ragazza romana “la cui morte ha stravolto gli italiani”, ricorda  il segretario generale del Movimento sindacale autonomo di polizia Fabio Conestà, che ha promosso, insieme ad Eventi Roma di Fabrizio Pacifici e Serena Saitta, la manifestazione sportiva presso il campo della SS Romulea a Roma.

”Un evento nel nome della giustizia – spiega Conestà – insieme ai familiari di Pamela, al mondo della Polizia di Stato, dello spettacolo e della politica! Un ringraziamento particolare ai ragazzi della scuola calcio della Romulea, presenti con i palloncini rossi, e al Comune di Roma, alla Regione Lazio, al Coni e alla Croce Rossa Italiana”.

Pamela Mastropietro, originaria del quartiere di San Giovanni, a Roma, fu ritrovata il 31 gennaio dello scorso anno alla periferia di Macerata: il corpo, sezionato, era nascosto all’interno di due trolley.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *