Metro, scaraventata a terra una donna incinta, nera: era senza biglietto. Sospesi i due poliziotti (video)

sabato 2 febbraio 13:32 - di Alessandra Danieli

Sono immagini da brivido. Una donna incinta, nera, che viaggiava con la figlia piccola sulla metropolitana di Stoccolma, è stata fatta scendere a forza dal treno perché non aveva il biglietto. E fin qui nulla di grave, le leggi vanno rispettate. Lo scandalo, che è costata la sospensione dal lavoro degli “eroici” protagonisti, arriva dopo: la donna in stato in gravidanza è stata scaravantata a terra e immobilizzata da due guardie della stazione di Hotorget mentre la figlia piccola piangeva disperata. La donna, che nessuno ha aiutato ad alzarsi, è stata poi trasportata in ospedale per le ferite riportate. Le due guardie sono state sospese dal servizio mentre la direzione della metropolitana sta conducendo un’indagine interna. Anche la polizia sta indagando sull’aggressione nei confronti della donna. Il video, che testimonia minuto dopo minuto l’episodio, ha causato un’ondata di fortissime polemiche in Svezia. Ma non era la terra dell’accoglienza? Del record per qualità della vita, servizi e benessere?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • mariella albertoni 3 febbraio 2019

    Anche se nera, questa azione è sempre un’azione ignobile anche se fosse stata bianca. E’ logica conseguenza dei maltrattamente che le donne subiscono da secoli e secoli e desidererei sapere se nel Vangelo esiste un episodio che difenda la donna; c’è sempre scritto che la donna deve essere sottomessa e questo non mi piace affatto visto che abbiamo il cervello, forse il buon senso di parlare e dialogare per risolvere situazioni che gli uomini non vogliono quasi mai risolvere. Parlo e scrivo per esperienza personale.

    • Francesco Storace 4 febbraio 2019

      Grazie per la tua riflessione