Italiani a tavola: Coldiretti, il 71% ha dichiarato guerra agli sprechi alimentari

lunedì 4 febbraio 12:23 - di Redazione

La lotta agli sprechi alimentari plana sulla tavola degli italiani ed è subito svolta: oltre sette connazionali su dieci (il 71 per cento) li hanno infatti diminuiti o addirittura annullati adottando nell’ultimo anno strategie che vanno dal ritorno in cucina degli avanzi ad una maggiore attenzione alla data di scadenza, ma anche la richiesta della doggy bag al ristorante e la spesa a chilometri zero dal campo alla tavola con prodotti più freschi che durano di più. È quanto emerge da un’indagine condotta da Ixé per Coldiretti diffusa in occasione della Giornata nazionale contro lo spreco alimentare che si celebra il 5 febbraio. «Nonostante la maggiore attenzione – denuncia Coldiretti – il problema resta però rilevante con gli sprechi domestici che rappresentano in valore ben il 54 per cento del totale e sono superiori a quelli nella ristorazione (21), nella distribuzione commerciale (15), nell’agricoltura (8) e nella trasformazione (2) per un totale di oltre 16 miliardi che finiscono nel bidone in un anno».

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi