Napoli, profugo africano dà fuoco ai rifiuti, poi si masturba in strada: l’ennesima follia

venerdì 11 gennaio 14:48 - di Redazione

Al quartiere Vasto di Napoli è sempre più degrado ed abbandono. Spaccio, violenza, sparatorie e risse tra immigrati sono all’ordine del giorno. Nella notte a via Torino un altro episodio di follia, protagonista un profugo africano già segnalato alle forze dell’ordine ed affetto da problemi psichici, che ha raccolto materiale infiammabile lungo la strada per poi dargli fuoco. Un falò nel pieno centro della strada che subito ha attirato l’attenzione dei residenti che preoccupati, hanno richiesto l’intervento della polizia e dei vigili del fuoco. Lo leggiamo sul Mattino di Napoli.

Vasto è una polveriera

Ma pochi minuti dopo aver acceso il fuoco, il ragazzo ha iniziato a iniziato a masturbarsi disteso al suolo tra i rifiuti accumulati sul marciapiede. Solo l’intervento della Polizia ha messo fine a questo nuovo episodio di follia lungo la strada di uno dei quartieri più difficili ed insicuri della città. I residenti sono esasperati, tanto che mal hanno sopportato la sortita del sindaco De Magistris sui migranti e  Salvini. «Pensi ai napoletani e ai problemi dell città», hanno detto esasperato, quando giorni fa Giorgia Meloni si era recata a Vasto, toccando con mano l’«inutilità» del sindaco di Napoli.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *