Scontro social tra Lega e Fratelli d’Italia. L’accusa: i leghisti copiano i nostri tweet

giovedì 6 dicembre 10:46 - DI Adele Sirocchi

Fratelli d’Italia e Lega amici sulle posizioni politiche, rivali sulla rete. L’accusa parte dai “patrioti” guidati da Giorgia Meloni e rimbalza sulle pagine del Corriere della sera: la Lega ci copia slogan e tweet. Seguono esempi concreti: Meloni celebra Goldrake? Dopo qualche minuto lo fa anche Matteo Salvini; e ancora Meloni critica l’iniziativa del museo Egizio gratis e poco dopo arriva anche Matteo; lo stesso avviene per la foto del maiale nella vie di Roma… In pratica una volta la cosa può essere casuale, troppe volte no. Il Corriere fa commentare la faccenda a Guido Crosetto che se la ride: “Eccome se l’abbiamo notato, e ci scherziamo… che dire, evidentemente ci reputano tanto bravi da copiarci”.

Forse è vero, forse no. Di certo c’è che i temi trattati sui social dai due movimenti politici sono analoghi e quindi una concorrenza ci può stare. Ma se fosse vero che lo staff della comunicazione leghista guarda a Fratelli d’Italia come modello si sgretolerebbe la leggenda della cosiddetta Bestia di cui tanti giornaloni hanno parlato con enfasi, con toni addirittura orwelliani, descrivendola come una sorta di truce software capace di suggerire a Matteo Salvini con i suoi complicati algoritmi quali sarebbero i post di maggior successo, quelli cioè che catturano le emozioni del pubblico social e diventano virali in pochi minuti. Forse le cose sono più semplici: basta scopiazzare qua e là, e la comunicazione viene costruita in modo efficace. Del resto mica lo fanno solo i leghisti. Su Fb e twitter lo fanno in tanti. E anche autorevoli giornalisti non sfuggono alla regola del copia e incolla dalle bacheche altrui.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • liberato bonghi 6 dicembre 2018

    Essere ” copiati” è segno che ciò che dici è verosimile o vero. Ma questo succede anche tra PD e F.I. e nassuno se ne lamenta essi fanno le stesse dichiarazioni sul governo gialloverde nei comunicati stampa, tanto che sembrano lo stesso partito. Forse non sembrano, ma gia lo sono.