Roma, tentato omicidio a Tor Bella Monaca: immigrato accoltella la convivente

mercoledì 5 dicembre 17:55 - DI Paolo Sturaro

Una telefonata al 112 in piena notte, la corsa dei carabinieri,una situazione che stava degenerando. Nel quartiere periferico di Tor Bella Monaca a Roma i carabinieri hanno arrestato un 48enne straniero (risulta essere dell’Ecuador). È un operaio incensurato, che ora deve rispondere all’accusa di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia, ai danni della convivente connazionale. L’uomo è finito in manette e portato nel carcere di Regina Coeli, dove è a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Rientrato presso la propria abitazione, di via F. Chiari, a Tor Bella Monaca, in evidente stato di alterazione fisica, dovuta all’assunzione di alcol, dopo l’ennesima lite con la convivente dovuta a futili motivi alimentati sicuramente dai fumi dell’alcol,l’uomo ha afferrato un coltello e l’ha aggredita, ferendola alla mano sinistra. L’immediato intervento dei carabinieri ha permesso di bloccare l’uomo e di recuperare anche il coltello mentre, la donna, di 45 anni, è stata soccorsa e portata presso il pronto soccorso del Policlinico di Tor Vergata, dove è stata medicata per le ferite da taglio subite, successivamente dimessa con 20 giorni di prognosi. Nei prossimi giorni dovrà subire un intervento chirurgico.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *