Pamela Anderson attacca Salvini. “Fascista”. E il web la incorona leader del Pd

giovedì 6 dicembre 13:46 - DI Leo Malaspina

Ci mancava solo Pamela Anderson, la reginetta delle spiagge californiane che negli anni Ottanta aveva fatto innamorare gli spettatori di tutto il mondo nel suo ruolo di bagnina nella serie “BayWatch”, andata in onda per anni anche in Italia sulle reti Mediaset. Anche lei, chissà perché, ce l’ha con Matteo Salvini, visto che con un tweet lo accomuna, nella pericolosità, al presidente francese Macron. E immediatamente la rete, soprattutto tra gli italiani, la propone come nuovo leader del Pd…

L’attrice ha preso spunto dai disordini causati dai gilet gialli: «Salvini ha detto che Macron è un problema per i francesi, pensando che ciò che sta accadendo in Francia è qualcosa che riguarda solo i francesi. Ma non è così. La soluzione non è più Macron o più Salvini, che hanno bisogno l’uno dell’altro e si rafforzano a vicenda. La soluzione non può che essere un risveglio pan-europeo che attraversi i confini e le nazionalità, in grado di affrontare la profonda crisi economica, sociale ed ecologica dell’Europa oggi». Ma non è finita.

La bagnina ha paventato un possibile ritorno del fascismo: «L’Italia è un paese meraviglioso, che amo molto, ma sono molto preoccupata dal clima attuale, che mi ricorda quello degli anni ’30. Le misure anti-immigrazione appena approvate scivolano verso una nuova forma di fascismo in Italia». Tra ironie e attestati di stima, per la ultracinquantenne americana la giornata è stata costellata di reazioni e commenti, anche spinti, ma soprattutto sul filo dell’ironia politica. Il diretto interessato, Matteo Salvini, invece, n0n l’ha presa troppo sul serio…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • gallotti.p@alice.it 7 dicembre 2018

    Cosa si fa quando oramai si è fuori dal giro per far parlare di sè ! Sentivo proprio la mancanza dell”autorevole parere di una dimenticata starlet di 30 anni fa che non serve più a niente e a nessuno . RIP

  • 7 dicembre 2018

    La situazione in Italia le ricorda quella degli anni 30;che donna longeva e istruita della storia italiana.
    Che pensasse alla sua nazione senza intromettersi nelle situazioni di altri Stati, o ha bisogno di un pò di notorietà?

  • adriano.agostini@fastwebnet.it 7 dicembre 2018

    E chi sarà mai questa Pamela? Anche le pulci hanno la tosse.

  • Giuseppe Tolu 6 dicembre 2018

    Basta la parola d’ordine “fascista” e sei subito arruolato dal pd.
    .