I gilet gialli passano il confine e si uniscono ai No Tav. Contro Salvini…

sabato 8 dicembre 17:25 - di Robert Perdicchi

No Tav e gilet gialli insieme, in piazza, a Torino, per dire no alla linea ad alta velocità. La protesta contro il caro benzina dei francesi passa la frontiera italiana e si fonde con i groppuscoli di anarchici, grillini e sinistroidi che da anni si batte per bloccare la Tav ed è in attesa delle decisioni del governo. E, sul palco allestito in piazza Castello, all’arrivo del corteo, fra i tanti interventi, ha preso la parola anche un amministratore francese sempre proveniente dalla valle della Maurienne, sottolineando “siamo il movimento che unisce  l’opposizione franco italiana al Tav. Stiamo combattendo il progetto  della Torino-Lione e proponiamo l’uso della linea esistente”, ha  concluso ricordando che “anche in Francia l’opposizione al Tav è  alta”.

“Siamo in centomila, allegri, colorati e convinti. Chiediamo che tutto questo abbia fine, lo chiediamo con forza al M5S perché l’avevano scritto nel loro programma”, ha urlato dal palco della manifestazione No Tav di Torino da Alberto Perino, leader storico del Movimento che si oppone alla Torino-Lione. “Ci rendiamo conto – ha detto – che non sono soli al governo ma gli chiediamo di resistere e portare a casa quello che hanno promesso. Non accettiamo nessun tunnel”. “La Tav Torino-Lione non è mediabile, si può solo non fare o ci troverete tutti davanti alle vostre ruspe, basta voler far circolare le merci e far crepare i migranti in montagna e in mare –  aggiunge Perino – Non accettiamo più di essere considerati dei sudditi, siamo dei cittadini pensanti che hanno delle pretese e pretendono di essere ascoltati. Sappiamo perché siamo qui, perché siamo No Tav, ci interessa fermare questo spreco assurdo e idiota che non possiamo permetterci”. In attesa delle decisioni dei grillini, anche qui, con le divagazioni sul tema dei migranti, la protesta su un’opera pubblica diventa momento politico contro Salvini

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *