Università di Padova, ricerca sulle cellule tumorali: scoperto il doping del cancro

Un altro passo in avanti della scienza, altri importanti risultati ottenuti dalla ricerca. Il cancro è una malattia che porta le cellule verso stati alterati, iperattivi, irrispettosi dei tessuti che le ospitano. Le cause del cancro vanno quindi ricercate nei processi responsabili dell’acquisizione di tali stati che ricordano un po’ il doping, ovvero condizioni che garantiscono alle cellule tumorali dei superpoteri unici, quali crescere sempre, non rispettare i confini di buon vicinato con le cellule adiacenti, sfuggire ai meccanismi di controllo che potrebbero eliminarle. Tutto questo non avviene nelle cellule normali dei tessuti sani. Cosa differenzia quindi una cellula tumorale da una cellula sana? Questa è la domanda che attanaglia da tempo il professor Stefano Piccolo, Docente del Dipartimento di Medicina Molecolare dell’Università di Padova e direttore del programma Biologia dei tessuti e tumorigenesi all’Ifom (Istituto Firc di Oncologia Molecolare) di Milano ed il suo team di ricercatori. «Per andare alle radici del cancro – spiega il prof. Piccolo – abbiamo dovuto scavare nei meccanismi fondamentali

che normalmente fanno funzionare le cellule normali, e da lì fare i confronti, capire cosa…

Per continuare a leggere l'articolo Abbonati o Accedi