Umiliazione Capitale: Roma sprofonda nella classifica delle città italiane

domenica 18 novembre 19:01 - di Redazione
roma marino degrado

Roma sprofonda. Non solo per i sanpietrini che visti in sequenza danno delle strade della Capitale l’idea di una gruviera andata a male, ma anche nelle classifiche che rilevano gli standard di vivibilità, criticità e cambiamenti in atto nelle città e nelle province italiane. La più recente (sarà domani in edicola), frutto di un’indagine condotta congiuntamente da ItaliaOggi e dall’Università la Sapienza, certifica l’inabissamento della Città Eterna che precipita dal 67esimo all’85esimo posto, in piena zona “retrocessione”. Solo poco più distanti sono infatti le città tradizionalmente poco in linea quanto a parametri e a standard di modelli virtuosi: Catania, Napoli, Siracusa e Palermo. Alle loro spalle, in fondo, c’è la “maglia nera” Vibo Valentia.

ItaliaOggi-La Sapienza: Roma dal 67° all’85° posto

La testa della classifica resta saldamente ancorata al Nord: Bolzano si conferma capitale della qualità della vita seguita da Trento e Belluno. Milano guadagna due posizioni passando dal 57esimo al 55esimo. Le migliori performance restano però appannaggio delle piccole: ottime le posizioni di Siena, Pordenone, Parma, Aosta, Sondrio, Cuneo e soprattutto Treviso, che risulta la provincia più sicura d’Italia; Trento, Bolzano e Bologna le realtà più positive per affari e lavoro; Parma, Siena, Trento e Piacenza quelle con la migliore offerta finanziaria e scolastica; Isernia, Pisa, Ancona, Siena e Milano quelle con il più efficiente “sistema salute”.

Gasparri: «Urgente mandare a casa la Raggi»

Com’era prevedibile, l’impietosa radiografia di Roma ha scatenato la polemica politica. «Se non fosse bastata la piazza vuota di ieri a Roma, nella imbarazzante manifestazione a sostegno del sindaco, l’indagine di ‘Italia Oggi’ sulla qualità della vita nelle province italiane conferma l’assoluta urgenza di mandare a casa Virginia Raggi e dare alla Capitale un governo che la faccia uscire dal gorgo in cui sta precipitando», attacca l’ex-ministro Maurizio Gasparri, di Forza Italia. Gli fa eco, il tweet di Anngrazia Calabria, anche lei forzista: «Questi – vi si legge – sono i risultati dell’amministrazione Raggi. Numeri che confermano l’incapacità del M5s a governare. Dalla capitale al Paese… dove passano lasciano macerie». Stessa musica a sinistra. Ecco Enzo Foschi, vicesegretario del Pd Lazio: «Umiliazione capitale. La Raggi faccia l’unica cosa utile per Roma: si dimetta».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *