Tufello, manette agli intoccabili dello spaccio. Le donne sotto la questura gridano: “Infami”

Vasta operazione antidroga a Roma – denominata “Intoccabili” – ha consentito di sgominare al Tufello un’importante organizzazione criminale romana, dedita al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana. 22 gli arresti eseguiti dalla squadra Mobile e dagli agenti del commissariato Fidene. L’organizzazione, strutturata militarmente, reperiva cospicui quantitativi di droga destinata allo spaccio. Il gruppo era attivo nel quartiere Tufello in particolare tra i caseggiati di Via Tonale, Via Monte Petrella, Via Monte Crocco e Via Monte Epomeo.

“Al Tufello da oggi in poi potete entrà solo con i carri armati”, questa una delle frasi di sfida pronunciate da alcuni dei membri dell’organizzazione criminale, frasi pronunciate nel corso di un processo con rito direttissimo scaturito dagli arresti di Roberto Gonini, Emiliano Vitanostra e Riccardo Guida. Gli indagati al termine del procedimento avevano inveito contro le forze dell’ordine dicendo “questa la pagate” … ”al Tufello da oggi in poi potete entrà solo con i carri armati” e “siete tutte guardie infami”.

 

Il gruppo criminale aveva a disposizione anche diverse armi.…

Per continuare a leggere l'articolo Abbonati o Accedi