Städlin – Roma

lunedì 19 novembre 0:01 - DI Redazione

Städlin
Via Antonio Pacinotti, 83 – 00146 Roma
Tel. 349/7210270
Sito Internet:

Tipologia: cocktail bar
Prezzo: tapas 3/12€, cucina 8/16€, panini 7/9€, dolci 5€, bevande 5/12€
Giorno di chiusura: Lunedì

OFFERTA
Il nome è un omaggio alla famiglia che possedeva questi locali, appartenenti agli stabilimenti dell’ex Mulino Biondi, dai quali oggi è stato ricavato un grazioso hub che accoglie sullo stesso piazzale diversi locali. Dietro al bancone sotto la supervisione di un bravissimo Riccardo Speranza (ex 47 barrato) vengono preparati cocktail nettamente al di sopra della media: crediamo siano loro il vero punto di forza del locale grazie alla ricca selezione di distillati, alcuni dei quali davvero rari, ma anche il comparto food, con un menù che cambia ogni tre mesi, ci ha regalato maggiori soddisfazioni rispetto alla volta scorsa. Abbiamo iniziato con un buon supplì spaccato con stracciatella e basilico, e con un gradevole fuori menù a base di polenta a rondelle servita con crema al pecorino e guanciale, ai quali abbiamo fatto seguire un roll farcito con salmone affumicato, insalata e stracciatella al profumo di aneto (quest’ultimo era poco percepibile), accompagnato da spicchi di patate al forno, un po’ troppo asciutti ma migliorati dalle sfiziose salse home made.

AMBIENTE
Lo Städlin ha evidenti richiami postindustriali, che si sposano molto bene con l’elemento portante del locale assieme agli ottimi cocktail, ovvero la musica elettronica, house e minimal, che qui vede addirittura uno spazio dedicato con consolle e tutto il necessario (siamo accanto ad un interessante negozio di vinili, l’Ultrasuoni Records), che fa da degno contraltare al bancone. Molto gradevole il tranquillo dehor esterno.

SERVIZIO
Solerte e attento, prodigo di spiegazioni ed attenzioni.

Recensione a cura di: Il Saporaio – La Pecora Nera Editore –

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *