Spacciava ai ragazzini appostato tra scuola e parco giochi: è un richiedente asilo marocchino

I pusher ormai hanno capito come alimentare il business andando a fare la spesa di ragazzini a cui vendere  piccole somministrazioni quotidiane di tossicodipendenza e more fuori dalle scuole o nei giardini pubblici frequentati da giovanissimi: l’ultimo che ha dimostrato come lo spaccio di droga si declini ormai a ragazzini sempre più piccoli, aggiornando target e luoghi dello smercio illecito alle abitudini di studenti sempre più in erba, è un immigrato marocchino, sorpreso a spacciare hashish in un giardino pubblico vicino alle scuole a giovanissimi acquirenti

Richiedente asilo marocchino arrestato per spaccio

In questo caso, per fortuna, la “risorsa” straniera è stata arrestata e condotta in carcere con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, aggravata dall’aver commesso il fatto in prossimità di luoghi frequentati dai più giovani. Ma come lui, quanti sono ancora in giro e in azione nelle piazze, nei giardino, fuori dei cancelli delle scuole medie delle nostre città? la domanda, ahinoi, ha molteplici risposte: ma almeno nel caso dei controlli dall’Arma dei Carabinieri disposti in occasione della manifestazione Lucca Comics & Games per garantire all’evento una cornice quanto più possibile di sicurezza e legalità, i militari hanno neutralizzato l’ultima minaccia arrestando, nel primo pomeriggio di ieri, il marocchino fermato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Vendeva droga ai giovanissimi tra la scuola e il parco giochi

Lo straniero, in possesso di un documento provvisorio di soggiorno in quanto richiedente asilo, sebbene dimorante in una località della Garfagnana, ha deciso di raggiungere Lucca attratto dalle migliaia di giovani che occupano in questi giorni le vie della città. L’extracomunitario è stato individuato dai carabinieri in piazza Aldo Moro all’interno di un giardino attrezzato con giochi per bambini, nelle immediate vicinanze dell’edificio che ospita una scuola primaria e media inferiore. Non occorre aggiunge altro…