Propaganda multietinca nei libri di scuola: ecco le frasi più spudorate

Così ti educo il pupo al “politicamente corretto” più fanatico. L’ultima frontiera della propaganda multietnica è rappresentata dai libri per la scuola media. E si tratta di propaganda spudorata

A segnalare l’esistenza di questi casi è stato il quotidiano La Verità, che ha fatto le pulci a diversi libri di testo annotando le frasi più eclatanti e sfacciate.   La tipologia di tale proso è più o meno questa: si deve procedere spediti verso una società “multietnica, multiculturale e multireligiosa”. Chi si dichiara contrariato, magari in maniera un po’ troppo convinta, viene etichettato dagli autori dei libri come promotore di una “cultura razzista, xenofoba e intollerante”.  Sul giornale diretto da Belpietro sono elencati alcuni titoli. C’è, per esempio, Le regole dello stare insieme, dove si arriva a leggere: “Non sono quindi sufficienti le misure a favore dell’ integrazione, ma devono essere adottati tutti i provvedimenti necessari per impedire qualsiasi manifestazione di razzismo e xenofobia, cioè di avversione verso gli stranieri e verso ciò che proviene dall’estero”. Che ne pensa il ministro (leghista) dell’Istruzione Marco Bussetti?