Nuovo orrore. Ad Ancona stuprata 15 volte da uno spacciatore nigeriano (video)

Dopo l’orrore di Desirée Mariottini stuprata e uccisa a Roma, emerge un altro caso di violenza sessuale. Una ragazza di 22 anni con problemi di droga è stata stuprata da un immigrato, suo pusher e aguzzino. Un nigeriano di 37 anni è stato fermato dalla polizia di Ancona con le accuse di violenza sessuale aggravata e continuata nonché cessione aggravata di sostanze stupefacenti. I fatti sono venuti alla luce lo scorso 6 novembre quando, durante una perquisizione in un appartamento del capoluogo marchigiano occupato da cittadini nigeriani, i poliziotti hanno trovato la ragazza in compagnia del fermato.

Dalle dichiarazioni rese dalla giovane agli agenti è emerso che la 22enne, al fine di procurarsi la droga, subiva da mesi violenze sessuali da parte dell’uomo. La ragazza ha parlato di 10-15 episodi di abusi. Il nigeriano è accusato anche di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni per aver aizzato un pittbull contro un poliziotto durante la perquisizione, ferendolo ad una mano. I gravi indizi di colpevolezza a carico dell’uomo, suffragati anche dai riscontri delle analisi tossicologiche sulla 22enne, hanno portato al fermo del nigeriano.