Lei violentata, lui picchiato: coppia brutalizzata dai nigeriani ad Arezzo

Una coppia di fidanzati nigeriani, dopo aver perso il treno che li doveva riportare a casa, ha chiesto ospitalità a dei connazionali che, dopo averli portati in un’abitazione, avrebbero violentato la ragazza e picchiato con un bastone il ragazzo al quale, per sfregio, avrebbero rasato i capelli. Una vicenda sconcertante di violenza gratuita e brutale. E’ accaduta ad Arezzo e la notizia è riportata subito diffusa dai quotidiani locali.

Violenze continuate ad opera di nigeriani

Secondo quanto ricostruito dalla squadra mobile aretina, che conduce le indagini, i due fidanzati nigeriani, non sapendo dove passare la notte, si sono rivolti a dei connazionali convinti di risolvere con tranquillità la situazione. Questi otto connazionali nigeriani sarebbero stati incontrati nei giardini di Campo Marte. I due findanzati sono stati condotti  in una casa nella zona delle Ville di Monterchi e qui si sarebbe scatenato l’inferno per i due, con le violenze protrattesi per diverse ore, fino a quando la coppia è riuscita fortunosamente a fuggire, presentandosi in questura dove hanno denunciato l’orrore. Quattro degli otto presunti aggressori sarebbero già stati individuati dagli investigatori.