Gasparri: «I 5S sono analfabeti politici, le loro politiche sono devastanti»

«Non è l’Europa il problema ma le bugie che il governo dice in materia di economia. Sul reddito di cittadinanza si alimenta una menzogna. Non ci sono le risorse per pagare a sei milioni e mezzo di persone l’assegno di 780 euro al mese. Per farlo servirebbero sessanta-settanta miliardi. Di Maio è un bugiardo matricolato e chi gli crede è veramente ingenuo». Lo dichiara Maurizio Gasparri. «I dati sulla crescita annunciati dal governo sono falsi. Tria -afferma il senatore azzurro- lo sa benissimo e forse fa più bella figura quando gli spengono il microfono, almeno gli impediscono di recitare una parte che gli è stata assegnata in commedia. Tria è una persona seria, non dovrebbe avallare le menzogne di analfabeti della politica e dell’economia come Fraccaro, Di Maio, Toninelli e Bonafede».
«Purtroppo la verità – continua Gasparri – è quella che tanti imprenditori stanno denunciando in questi giorni, confermando il calo della produzione. Diminuisce l’occupazione, il cosiddetto decreto dignità è stato disastroso perché sta creando povertà. Si usino i soldi sprecati per l’assistenzialismo per il risanamento idrogeologico. Siamo di fronte a degli irresponsabili, perché la verità l’hanno detta la Banca d’Italia ed altri. Gli italiani hanno già speso miliardi di interessi in più per colpa del governo in questa fase. E i risparmi sono decisamente in pericolo. Cala il valore di ciò che gli italiani hanno messo da parte. Si registra, ora dopo ora, un impoverimento del Paese reale. Le politiche economiche grilline sono devastanti. È bene che gli amici della Lega se ne rendano conto», conclude Gasparri.