Cosenza, il 42% degli studenti delle scuole medie a rischio anoressia

Insidiati da anoressia e bulimia sui banchi di scuola. Un rischio che, secondo un’indagine realizzata a Cosenza nelle scuole medie, riguarda il 42 per cento dei giovani alunni. Questa è la percentuale di studenti medi della città calabrese che ha infatti risposto positivamente ad almeno a due domande del questionario sui comportamenti a rischio per anoressia e bulimia, un dato chen- si legge in una nota –  «rileverebbe una probabile manifestazione di sintomi di disturbi alimentari». È quanto emerge dallo studio effettuato dal Centro Ippocampo, finanziato dall’amministrazione comunale di Cosenza e presentato stamani alla sala Quintieri del Teatro Rendano.

 

Indagine condotta su 285 studenti tra i 12 e 14 anni
Lo studio sul binomio…

Per continuare a leggere l'articolo Abbonati o Accedi