Una sana sculacciata educativa? Uno studio chiarisce: meglio di no

Riceviamo da Alessandro Bovicelli e volentieri pubblichiamo:

Caro direttore,

Una sberla o una sculacciata fanno bene ogni tanto? Uno studio pubblicato su una rivista internazionale ha preso in esame il problema e la conseguente risposta nel comportamento dei giovani. Ancora oggi con i nostri figli, magari adolescenti, pensiamo “una sana sculacciata però farebbe bene”, poi magari non la diamo. Ci troviamo di fronte a ragazzini molto autonomi che è un bene da una parte, un pericolo dall’altra perché viviamo in una società veramente difficile, in cui lasciare troppa libertà può essere rischioso. Si è però visto che nei Paesi, come la Svezia, dove le percosse sono proibite sia in ambito scolastico che familiare i ragazzi crescono più tranquilli ed hanno anche un modo di interagire meno rissoso, dove invece queste restrizioni ci sono solo in ambito scolastico ma non familiare, come in Italia, i ragazzi crescono con un’ aggressività molto maggiore.