Travaglio litiga con Severgnini: «Io col governo? Falso. Tu stavi con Renzi!» (video)

Il set di “Otto e mezzo” diventa un ring. Lo scontro si consuma, a colpi di battute e insulti, tra il direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio e l’editorialista de Il Corriere della Sera Beppe Severgnini, ospiti ieri sera della trasmissione di Lilli Gruber su La7. A far scoccare la scintilla le dichiarazioni contrastanti dei due giornalisti sull’operato del governo e sulle reazioni alla manovra giallo-verde di istituzioni come Bankitalia e Fondo monetario internazionale. Secondo Travaglio il Fmi e Bankitalia “non possono permettersi di dire ai governi quali leggi devono fare, quali devono mantenere, quali non possono cambiare e quali possono cambiare”. “Io capisco che a Severgnini non importi niente se alla maggioranza degli elettori italiani garba che vengano riformati il Jobs Act e la legge Fornero e che venga fatto il reddito di cittadinanza – sostiene stizzito il direttore del ‘Fatto’ – ma purtroppo, fino a quando nella Costituzione ci sarà scritto che la sovranità appartiene al popolo, la sovranità apparterrà al popolo e non a Bankitalia o al Fondo Monetario o a Severgnini o a Travaglio”. E Severgnini lo incalza: «Scopro un Travaglio filo-governativo, è la prima volta…». «Falso, io ho definito questo governo un’Armata Brancaleone, eri tu che fino a ieri stavi con Gentiloni e Renzi…».

video