“Scafisti per necessità, scappavano dall’inferno”: assolti e scarcerati 14 migranti

mercoledì 3 ottobre 11:02 - DI Milena De Sanctis

Assolti dal tribunale di Palermo 14 migranti accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: sono “scafisti per necessità“.  I giudici palermitani hanno accolto la tesi degli avvocati della difesa, secondo cui i 14 migranti si sarebbero messi alla guida di alcuni gommoni per scappare dalle torture in Libia. I fatti risalgono al maggio del 2016, quando in un giorno arrivarono otto gommoni con a bordo decine di migranti. Erano stati i profughi a riconoscere gli imputati ma per i giudici gli scafisti avrebbero agito per necessità.

Scafisti per necessità, la tesi della difesa

Secondo gli avvocati della difesa, come riporta Live Sicilia,  «gli imputati si sarebbero messi alla guida delle imbarcazioni per scappare dall’inferno dei lager dov’erano rinchiusi in Libia. Se davvero fossero stati componenti della banda criminale non sarebbero stati minacciati con delle pistole, fatti salire su un gommone senza benzina e senza salvagente, con il rischio di andare incontro alla morte». Ebrina Fofana (Gambia), Fall Ibrahima (Senegal), Mamadi Jarju (Gambia), Mahamadou Bade (Senegal), Emanuele Nikwie (Ghana), Kofi Bilson (Ghana), Fall Mouhamed (Senegal), Sarr Mustefa (Gambia), Alex Janga (Guinea Bissau), Jobe Jegan (Gambia), Akim Karam Mohamed (Sierra Leone), Bah Draman (Senegal) e Tune Ngala (Senegal) sono stati tutti assolti e ora saranno scarcerati. L’ira di Matteo Salvini: «Io posso anche combattere per bloccare barconi e scafisti, ma anche la “giustizia” deve fare la sua parte».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • serralisetta21@gmail.com 5 ottobre 2018

    Ora però devono ritornare nei loro paesi di origine.

  • avvpaolopieraccini35@gmail.com 4 ottobre 2018

    Una sentenza assolutamente sconcertante, che denota ancora una volta che in Italia abbiamo magistrati politicizzati.Auguriamoci che con Salvini la musica cambi

  • rocco.contarino@libero.it 4 ottobre 2018

    Chiedo, ma gli abbiamo pagato anche le spese di giustizia, l’avvocato ? – Il tutto anche dopo due anni e mezzo di soggiorno gratis – Povero Popolo italiano – Propongo:”perché non proviamo con referendum a dichiarare in costituzionale che un potere dello Stato abbia un sindacato (anm), come un minatore, un metalmeccanico, un artigiano ecc.ecc.”.

  • marco eletti 4 ottobre 2018

    con la democrazia in italia non si va da nessuna parte. una inchiesta di qualche mese fa riterrebbe che il 48 % degli italiani sarebbe favorevole ad un golpe per rovesciare questa schifosa dittatura comunista. sono solo criminali, delinquenti imboscati falsi e per me maledetti. senza pensare che i partigiani comunisti gettarono vivo nelle foibe il nonno di mia moglie che era una persona squisita. generosa. che maledetti vermi.

  • Rodolfo Ballardini 4 ottobre 2018

    A questo punto, o ci si sveglia e si tira fuori dalla cantina quel che serve, oppure meglio andare via. Lo stivale è finito, l’unità d’italia si mostra quel che è, una finzione voluta dai savoia. Lasciamo la sicilia agli africani,

  • sangi_ma@tin.it 4 ottobre 2018

    Non c’è motivazione che possa giustificare una violazione della legge! Se si accettasse il concetto “ma lo ha fatto per ottenere un vantaggio” si potrebbe arrivare a giustificare furti, rapine etc..
    Continuo a ritenere che in Italia manchi uno strumento mediante il quale il Popolo possa ritirare la delega ad esercitare il potere giudiziario a colui che non merita tale delega.
    Tale strumento dovrebbe ispirarsi al concetto del Referendum. Se tale strumento fosse esistito ai tempi del famoso “giudice ammazza-sentenze” (vi ricordate delle condanne annullate (in 3* grado) a noti mafiosi, per trascurabili vizi di forma degli anni 90?) la perniciosa attività di tale giudice probabilmente sarebbe stata fermata. Per fare costare poco tale strumento, bisognerebbe istituire l’ “Election Day”, ed inserire lì il Referendum (senza quorum) per licenziare il giudice che (a parer del Popolo) non merita più la delega ad esercitare il potere giudiziario.

  • giovanni vuolo 4 ottobre 2018

    SIAMO NEL PAESE DEI BALOCCHI, DOVE ORMAI CREDO CHE I COSIDDETTI BUONISTI DOVREBBERO ESSERE MEGLIO ETICCHETTATI COME ” CATTIVISTI”, PERLOMENO NEI RIGUARDI DELLE VITTIME DEGLI SCAFISTI. ORMAI OGNI PRETESTO E’ BUONO, MA LA PRIMA DOMANDA CHE MI SORGE SPONTANEA E’ COSA CI FACESSERO IN LIBIA QUESTE PERSONE ! LA SECONDA E’ CHE COMUNQUE ERANO ESPERTI NELLA CONDUZIONE DEGLI SCAFI, VISTO CHE LI HANNO GUIDATI ALL’ALTRA PARTE DEL MEDITERRANEO.

  • maugiannotti@gmail.com 4 ottobre 2018

    La vera vergogna italiana è rappresentata da quella magistratura legata alla Sinistra che profferisce sentenze politiche. Urge mandare a casa i giudici compromessi con la politica!!!!!

  • ricky.amara@hotmail.it 4 ottobre 2018

    Le carceri in Italia hanno una porta di entrata e una di uscita …

  • carlo.cervini@venetolavoro.it 4 ottobre 2018

    Da oltre trent’anni la Magistratura politicizzata rema contro tutto quello che non è comunista, modifica e vanifica le leggi, indaga e infanga gli avversari politici; da allora si chiede una riforma del Suo strapotere, ma si può riformare un tumore ???? Va estirpato, pena attendere il cadavere del Paese.

  • agodrago@sunrise.ch 4 ottobre 2018

    Ditemi in quale altro paese al mondo i giudici avrebbero agito cosi`. Ormai non ci rimane che una via, levarli dai c****** con la forza

  • maurocollavini@libero.it 4 ottobre 2018

    Per alcuni giudici essere migranti da la possibilità di evadere la giustizia: Per loro se uccidessero per necessità non dovrebbero andare in galera e poi sono gli stessi che mandano in galera un tutore dell’ordine semplicemente perchè ha usato le maniere forti. Li manderei a fare un latro lavoro tipo pulire le fognature intasate di m****

  • giada2525@gmail.com 4 ottobre 2018

    CHE BELLA GIUSTIZIA CHE C’È IN ITALIA!! CHE DIRE ?? QUESTI SONO I LUNGIMIRANTI GIUDICI DI SINISTRA, LE FAMIGERATE TOGHE ROSSE CHE ASSOLVONO TUTTI I DELINQUENTI CON LA SCUSA CHE I FATTI PERPETRATI AVVENGONO PERCHÉ MOSSI DALLA NECESSITÀ, COME QUELLO CHE HA FATTO ASSOLVERE UNO SPACCIATORE DI DROGA, QUINDI DI MORTE, PERCHÉ LO SPACCIO ERA L’UNICO MEZZO DI SOSTENTAMENTO, DI QUESTO PASSO SI ARRIVERÀ AD ASSOLVERE QUALSIASI DELINQUENTE, CHI SPACCIA, CHI RUBA , CHI UCCIDE!!
    OCCORRE UNA RIFORMA TOTALE DELLA MAGISTRATURA!!!

  • abramo.deangelis@hotmail.it 4 ottobre 2018

    Dire che e’ una presa in giro e’ un complimenti, chissa’ quando arriveremo a diventare un paese che si fara’ tutto per necessita’???

  • beggio.sergio2014@libero.it 4 ottobre 2018

    Tutti i peggio criminali di emigranti sono in Italia, complimenti allo stato Italiano di Sinistra.

  • Silviatoresi@gmail.com 4 ottobre 2018

    Sì può avere fiducia nella giustizia?

    • Giuseppe Forconi 4 ottobre 2018

      NO mai, almeno nella nostra.

  • antonioli.luciano@virgilio.it 4 ottobre 2018

    Che vergogna, basta giudici politicizzati, in galera è il loro posto.

  • 4 ottobre 2018

    I nemici di Italia apparentamente sono i giudici….trafficando in umani e un crimine in tutto il mondo, ma no in Palermo…ecco perché la Mafia esiste in Italia!!

  • scaldom@hotmail.com 3 ottobre 2018

    … e poi arrivarono gli assassini seriali per necessità, i pedofili per necessità, …
    Questi giudici di sinistra sono la rovina dell’Italia!

    • federico barbarossa 4 ottobre 2018

      Condividi.

  • Giuseppe Tolu 3 ottobre 2018

    Per carità, non oso parlare, altrimenti mi mandano in galera e buttano le chiavi in mare

  • roccoangela60@yahoo.it 3 ottobre 2018

    Ma in Italia che giustizia abbiamo?sono perplessa!

    • Giuseppe Forconi 4 ottobre 2018

      La perplessita’ e’ giustificata dalla mancanza di giustizia, la quale non esiste, almeno da noi.

  • max.bialystock@libero.it 3 ottobre 2018

    mi spiegate come si fa ad essere scafisti (cioè i vecchi negrieri, quelli che PER SOLDI, trasportano gli schiavi) per scappare dall’inferno????
    allora lo fai gratis e non per soldi (perchè di soldi si tratta)!!!!
    ma davvero la giustizia sta bendandosi gli occhi da sola???

  • claudia.pittol@libero.it 3 ottobre 2018

    Ma che schifo, magari dategli anche una pensione poverini! Ma questi magistrati ci sono o lo fanno? Stiamo rasentando il ridicolo. Non so se ridere o piangere. Anzi no mi stanno venendo le coliche al fegato. È non dico altro altrimenti io si sarei indagata….mm