Savona, richiedenti asilo spacciano ai minorenni davanti alle scuole (2 video)

Spacciavano in pieno centro di Savona anche a minorenni. Nei guai sono finiti dieci migranti, tutti richiedenti asilo o profughi, che da tempo avevano avviato la proficua attività illecita davanti alle scuole.

L’operazione della polizia, denominata “Piazza Pulita”, e frutto di un meticoloso lavoro di indagine, di pedinamenti durato circa tre mesi, ha permesso porre fine ad un giro di spaccio, con sequestro di elevati quantitativi di hashish e marjuana. Secondo gli inquirenti i pusher, tutti provenienti dall’Africa centrale, occultavano la droga tra i cespugli oppure la interravano, salvo poi recuperarla dai nascondigli nel momento in cui un cliente ne faceva esplicita richiesta. Nei guai sono finiti dieci migranti: per sei di loro si sono spalancate le porte del carcere, mentre gli altri quattro sono stati destinatari di un divieto di dimora. Ad essere coinvolti nell’acquisto anche ragazzi minorenni, alcuni studenti dell’ultimo anno delle scuole medie. Il questore di Savona ha commentato con soddisfazione la notizia: «Un segnale importante per la città, per la percezione di sicurezza dei cittadini».