Salvini: «Reddito di cittadinanza esteso ai rom italiani se sono regolari»

«Il reddito di cittadinanza sarà esteso a tutti i cittadini italiani, anche ai rom. Bisogna capire che non è un problema di etnia, ma di regolarità. Su 160mila rom che vivono in Italia, solo una piccola parte vive nei campi, non paga le tasse e ha lavori in nero. Coloro che vivono normalmente, che pagano i contributi, che mandano i figli a scuola come tutti i cittadini prenderanno il reddito di cittadinanza». Così Matteo Salvini dai microfoni di Mattino Cinque sottolineando che Di Maio ha assicurato che andrà solo agli italiani. Baldanzoso come nel suo stile,il vicepremier leghista ha annunciato che la firma da parte del Colle del decreto su immigrazione e sicurezza che porta il suo nome è questione di ore.

Salvini: con me lo spread è in calo

Ironia sullo spread che è tornato l’incubo dei media come in epoca berlusconiana e che ha aperto la giornata in calo: «È merito della vostra trasmissione – dice scherzando Salvini –  con me ospite il calo di oggi dello spread, continuiamo ad andare in onda così scende a quota 100…». Sugli altolà di Bruxelles è lapidario: «Abbiamo sempre detto che quest’anno faremo una manovra coraggiosa per mantenere i sacri impegni presi con gli italiani e me ne frego delle minacce dell’Europa. Negli anni futuri puntiamo che deficit e debito scenderanno». Ancora più duro con la cessione di prestigiosi marchi italiani all’estero, il governo rossoverde invertirà questa tendenza e difenderà il made in Italy dalle aggressioni internazionali: «Molto semplicemente penso che in Europa ci sia qualcuno che punta a mettere in ginocchio l’Italia per comprarsi sotto costo nostre aziende: aziende agricole, della moda. Ma con questo governo l’Italia ha finito di essere al servizio dei poteri forti».