Salvini ci va pesante con Juncker: «Io parlo solo con persone sobrie»

Matteo Salvini ci va giù pesante. “Io parlo con persone sobrie, che non fanno paragoni che non stanno nè in cielo, nè in terra…”. Questa risposta del vicepresidente del Consiglio  a Jean Claude Juncker  che ha paragonato l’Italia alla Grecia. Il leader della Lega dà sostanzialmente dell’ubriacone al presidente della Commissione Ue. Da tempo  girano voci sulla propensione al bere dei Juncker. Salvini è duro anche in fatto di spread. “In una grande famiglia non ci sono figli di serie A e serie B… Se qualcuno a Bruxelles straparla perchè rimpiange un’Italia precaria e impaurita, magari per poter comprare sottocosto le azienda rimaste in questo paese usando lo spread e i mercati per intimorire, ha trovato il ministro e il governo sbagliati…”.