Ronaldo e il caso stupro, la polizia ha perso le prove. E lui risponde andando in rete

sabato 6 ottobre 19:36 - DI Redazione

La polizia di Las Vegas avrebbe smarrito le prove della denuncia di stupro contro Cristiano Ronaldo. I fatti risalgono al 2009 e riguardano il rapporto tra la modella Kathryn Mayorga e il calciatore portoghese. Uno degli avvocati della donna modella americana, ha rivelato come le dichiarazioni presentate nel 2009 alla polizia di Las Vegas, così come i vestiti e la biancheria intima consegnata all’epoca, non siano più presenti in archivio. Servirà dunque raccogliere nuove prove per iniziare un nuovo processo.

Pieno supporto della Juve a Cristiano Ronaldo

Intanto il calciatore portoghese è sceso tranquillamente in campo a Udine, andando anche in rete. Cr7 ha il pubblico sostegno della Juventus, come  il direttore Sportivo della Juventus Fabio Paratici ai microfoni di Sky Sport nel pre partita di Udinese-Juve. «Cristiano Ronaldo? Innanzitutto, noi abbiamo già manifestato il nostro appoggio, il nostro supporto totale al giocatore. È un giocatore di grande valore che ha sempre espresso nella sua vita grandi valori, è molto impegnato nel sociale, è un professionista ineccepibile, una persona ineccepibile, di questo ne sono testimonianza le dichiarazioni di tutti i compagni. Quindi, oltre a questo – ha concluso Paratici – non direi niente altro. Siamo vicini a lui e, come abbiamo detto prima, sempre di supporto».

Che cosa è accaduto il 12 giugno 2009?

I fatti denunciati risalgono al 12 giugno del 2009 a Las Vegas. La modella e il campione si conoscono in un locale, poi – secondo il racconto del giornale tedesco Bild – Ronaldo invita la ragazza a un party in un albergo vicino, il Palms casino resort. Kathryn accetta e sale in una suite, dove c’è una vasca idromassaggio. Cr7 avrebbe detto alla ragazza di cambiarsi per fare il bagno insieme a lui e ai suoi amici. «Mentre sono nel bagno in piedi con addosso solo le mie mutandine – racconta la ragazza a Der Spiegel – Ronaldo entra improvvisamente…». Il resto della rivelazione è particolarmente torrida. L’uomo avrebbe tentato di avere un rapporto con la giovane, riuscendo poi a sfogare la sua rabbia con un rapporto da Ultimo tango a Parigi. Una violenza brutale, secondo la denuncia, che ovviamente ha molti punti lacunosi. Non ultimo il fatto che siano passati 9 anni dall’episodio. Di sicuro, se ne continuerà a parlare ancora.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • barbantig@tiscali.it 7 ottobre 2018

    vorra’ dei soldi ?…..