Roma, furti a Piazzale Appio: stranieri agivano con le borse schermate

I carabinieri hanno arrestato a Roma un uomo e una donna – entrambi cittadini colombiani di 56 anni – con l’accusa di furto aggravato. Tutto è iniziato con una chiamata al 112 da parte del personale di un grande magazzino in Piazzale Appio, nel cuore della Capitale. I militari sono intervenuti e hanno bloccato i due stranieri. Con loro avevano numerosi prodotti, per un valore di circa 1.800 euro. Questi prodotti erano nascosti all’interno di una borsa schermata, quelle che usano i ladri per superare i dispositivi antitaccheggio. Nelle tasche di uno dei due stranieri, i carabinieri hanno trovato anche alcune ricevute di pagamento di utenze, riconducibili a un appartamento di piazza San Giovanni di Dio. Allora si sono recati in quell’abitazione per una serie di controlli. All’interno hanno scoperto un vero e proprio deposito di merce rubata, ancora tutta etichettata, con i prezzi. In più c’erano altre borse schermate che presumibilmente sono servite per altri furti. Sono state poi trovate e sequestrate 8 confezioni di profumo di una nota marca, due paia di occhiali da sole, diverse collane, bracciali e vari capi di  abbigliamento. Gli arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo. Accertamenti sono in corso al fine di restituire l’ulteriore materiale rinvenuto all’interno  dell’abitazione.