Riace, la piazza canta “Bella Ciao” e il sindaco saluta a pugno chiuso (video)

sabato 6 ottobre 19:43 - DI Mariano Folgori

Triste kermesse antifascista a Riace. Nel borgo della Locride, oggi è convenuto il fior fiore dell’attivismo “antagonista”e comunista italiano per manifestare la sua solidarietà al sindaco Mimmo Lucano, agli arresti domiciliari con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. In piazza (e figuriamoci se poteva mancare) c’era anche la ex “presidenta” della Camera, l’antifascistissima Laura Boldrini.

Il corteo (alcune centinaia di persone) è sfilato per le vie di Riace  e si è diretto sotto le finestre del sindaco al canto di “Bella Ciao”. Tutto ciò, manco a dirlo in un tripudio di bandiere rosse. Lucano ha ricambiato tanta cortesia e tanto zelo antifascista affacciandosi alla finestra e salutando il suo “popolo” a pugno chiuso. Una scena stucchevole e ignobile, che ci riporta ai peggiori anni Settanta dominati al peggiore ideologismo. Viene da sorridere pensando al grande putiferio suscitato la settima scorsa da Luigi Di Maio che si è affacciato  al balcone di Palazzo Chigi per salutare  la folla inneggiante al deficit del 2,4% nella manovra economica. Si è persino parlato di “deriva autoritaria” e “immancabilmente “plebiscitari”. Invece il fatto che un sindaco agli arresti saluti dalla finestra i suoi attivisti facendosi beffe della legge e delle autorità è forse una cosa normale? Attendiamo risposta dalle anime belle progressiste e dagli antifascisti in servizio permanente effettivo. Ma possiamo stare  pur certi che tale risposta non arriverà.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ftrohxxajdk@tenypk.com 8 ottobre 2018

    bastardi comunisti venduti all’islam

  • chiarinil@racine.ra.it 7 ottobre 2018

    Bell’esempio sti pidioti, pure la boldrinessa a protestare, a favore dell’illegalità vergogna, sai quanto mi brucia essere stipendiata anche con il mio contributo. Oltre ad essere anti democratici siete anche anti italiani, noi non potremo niente contro di voi, ma se esiste un Dio dovrete rendere conto alla fine

  • cecoli.enrico@gmail.com 7 ottobre 2018

    povero demente e poveri idioti di sx

  • merda49@hotmail.com 7 ottobre 2018

    Non ce pudore per questi imbecilli che fanno solo male a questa nazione.
    Dove siamo arrivati.

  • 7 ottobre 2018

    In carcere e NO a casa!!!!

  • cesco.sanna@tiscali.mail.it 6 ottobre 2018

    Ah ecco dov’era la boldrina… e io che pensavo fosse in Calabria, non dico ad aiutare le ricerche del bimbo disperso ma almeno a portare solidarietà. ma cosa dico pure io visto che non è andata manco a Genova. lei va solo dove ci sono gli irregolari per non dire altro che tanto viene censurato

  • scaldom@hotmail.com 6 ottobre 2018

    Che qualore questa gente!
    E’ facile essere di sinistra con i soldi degli italiani: accoglienza indiscriminata, cenitnaia di migliaia di mantenuti, migliaia di delinquenti … tanto poi pagano gli italiani!
    Ma ci rendiamo conto che questo signore combinava matrimoni falsi …una giovane immigrata illegale e un anziano .. alla morte cui morte avrebbe ereditato la pensione … mantenuta a vita senza fare un ca..o! Odio questa sinistra ottusa … poi la colpa è sempre dei fascisti e dei leghisti!

  • claudia.pittol@libero.it 6 ottobre 2018

    Ma lo sappiamo che ci sono due pesi e due misure. Io sinceramente non ho gradito la performance di Di Maio ma la sua poteva essere una esternazione un pochino esagerata, ma il fatto che si vada a cantare sotto le finestre di un indagato e lui risponda alla folla piacente non fa tanto Corona?