Rapinatore svaligia una farmacia, viene riconosciuto dai tatuaggi

Ha rubato antidepressivi in una farmacia, ma è stato incastrato dai tatuaggi: l’uomo, ritenuto il responsabile del colpo messo a segno due giorni fa in via Diego Angeli, al Tiburtino, è stato denunciato dai carabinieri del Nucleo operativo della compagnia Roma piazza Dante. L’uomo, un 29enne romano già conosciuto alle forze dell’ordine, era entrato nell’esercizio e, dopo aver lanciato alcune confezioni di medicinali verso la titolare, ha rubato delle scatole di farmaci antidepressivi, la cui vendita è consentita solo dietro prescrizione medica. Poi è fuggito a piedi.

I tatuaggi sulle braccia lo hanno incastrato

La dottoressa ha dato l’allarme al 112 e i carabinieri intervenuti, grazie alla descrizione fornita dalla vittima e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza interna della farmacia, sono riusciti, in breve tempo, ad identificare il responsabile del colpo. Elemento fondamentale per il riconoscimento del rapinatore sono stati anche gli estesi tatuaggi che il 29enne ha su entrambe le braccia. Rintracciato nella sua abitazione, il ladro è stato denunciato a piede libero con l’accusa di rapina aggravata. I medicinali trafugati sono stati rinvenuti dai militari e restituiti alla titolare della farmacia.