Rai, botta e risposta Cottarelli-Gasparri sul compenso di “Mr tagli” da Fazio

Botta e risposta via e mail tra Carlo Cottarelli e Maurizio Gasparri sul compenso che mr Spending review percepisce per la partecipazione a Che tempo che fa e sul cui ammontare il senatore di Forza Italia, componente della commissione di Vigilanza Rai, aveva chiesto lumi all’azienda di viale Mazzini.

Scontro Gasparri-Cottarelli sul compenso da Fazio

«Caro senatore – scrive Cottarelli – scusi se la disturbo ma mi hanno detto che lei, in un recente programma televisivo, si è riferito alla mia partecipazione al programma di Fazio. Volevo solo chiarire che non traggo nessun beneficio economico da tale partecipazione. I compensi vanno all’università Cattolica di Milano per finanziare assegni per i ricercatori universitari che lavorano all’osservatorio sui conti pubblici (che io dirigo gratuitamente)». «Egregio professore – è l’incipit della replica di Gasparri – ho chiesto alla Rai se la sua partecipazione al programma di Fabio Fazio comporti oneri per l’azienda e se è vero che c’è stato un confronto per consentire una sua presenza in un programma di un’altra rete non Rai. Lei mi conferma il carattere oneroso per la Rai della sua partecipazione a Che tempo che fa  su Rai1». Che poi, aggiunge il senatore azzurro, mr Spending review dirotti i suoi compensi “altrove” non cambia la sostanza dei fatti. «Conservo i mei dubbi su questa vicenda e la ringrazio per aver anticipato la Rai, che mi deve ancora rispondere indicando le cifre esatte. Anzi, sarebbe così gentile da dirmele lei? Tra l’altro, ormai personaggio pubblico, attento ai tagli di spesa, potrebbe, come tutti noi, andare in tv gratis. Già l’invito è una preziosa opportunità». Anche Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fratelli d’Italia, ha rivolto la stessa richiesta all’azienda di viale Mazzini con un’interrogazione in commissione Vigilanza Rai per sapere anche «a che titolo Cottarelli venga chiamato in televisione con tanta frequenza e quali siano i criteri di scelta degli ospiti nelle trasmissioni Rai».