Raggi: scuole chiuse anche oggi. Salvini: al suo posto era meglio Meloni…

Scuole chiuse anche oggi 30 ottobre a Roma. Lo ha comunicato via Twitter la stessa Virginia Raggi affermando che si tratta di una misura necessaria per permettere di controllare le condizioni di sicurezza degli edifici scolastici. Ma può bastare una giornata per valutare eventuali rischi? Perdura in ogni caso l’allerta della protezione civile anche il 30 ottobre per Roma e per tutto il Lazio, regione colpita in modo particolare dal maltempo e dove si sono purtroppo registrate tre vittime: due giovani morti nel Frusinate sulla via Casilina perché la loro auto è rimasta schiacciata da un pino e un morto a Terracina, colpita da una violenta tromba d’aria che ha divelto tetti e fatto cadere numerosi alberi.

Auspichiamo che la Capitale possa presto voltare pagina, commenta Federico Mollicone (Fratelli d’Italia). ”La strage delle alberature e le caditoie intasate completano il quadro, con disagi ai cittadini e il pessimo biglietto da visita per i turisti. E’ il segno che la sindaca Raggi è ormai in caduta libera…più degli alberi, mai più la Roma decadente dei grillini”, conclude Mollicone.

All’inefficienza capitolina ha fatto anche riferimento Matteo Salvini durante un’intervista radiofonica. Alludendo a Giorgia Meloni ha detto: “Son contento di aver fatto la corsa con lei per le comunali di Roma, eravamo soli contro il mondo e per merito soprattutto di Giorgia siamo arrivati a tanto così dalla vittoria. Col senno di poi, probabilmente anche i romani avrebbero preferito che andasse in maniera diversa e che ci fosse un’altra donna in quel posto”. Un modo per far capire che, nonostante l’alleanza giallo-verde, la Raggi resta indifendibile…