Raf e Umberto Tozzi, 30 anni dopo: attenti a quei due (video)

Oltre trent’anni dopo Gente di Mare e la partecipazione all’Eurofestival, Raf e Umberto Tozzi tornano ancora insieme per un nuovo singolo, una raccolta a due e un tour in 13 piazze italiane. «È un racconto onirico che nasce dall’esigenza di avere una speranza per il futuro», dice Raf a proposito dell’inedito, Come una danza. Costruita in crescendo, dall’inizio piano e voce al ritornello elettronico, e arricchita da uno special rappato da Raf che sa di altri tempi, la canzone comunica un messaggio di umanità condiviso dalle rispettive discografie.

Raf e Tozzi di nuovo insieme

«Un brano come Gli altri siamo noi credo sia ancora attuale», commenta Tozzi. «L’umanità sta rivivendo un periodo di scontri, rabbia, odio, scarsa voglia di capire i problemi degli altri – aggiunge Raf – Quando ero ragazzino si viveva con poco e tutti erano felici senza smartphone o vacanze. Ora siamo più esigenti, e viviamo in questa epoca dove sono aumentate le differenze. Se si continua a non capire che bisogna amare se stessi e quelli simili a noi, e trovare lì la soluzione, passeremo attraverso altre bufere e altri fuochi».

Raf e Tozzi in un album doppio

La comunione di messaggio è del resto testimoniata dai diversi incontri dei due artisti, come la vincitrice di Sanremo Si può dare di più, Se non avessi te e ChinaTown, scritte da Raf con Tozzi. Molte le intersezioni di un’amicizia partita 35 anni fa, con qualche anno passato anche come vicini di casa a Formello, rivelano i due. Il percorso si è riunito poi in occasione del concerto all’Arena di Verona con cui Tozzi celebrava i suoi 40 anni di carriera. Le due discografie, peraltro, si intrecciano e si alternano anche nella raccolta Raf Tozzi in uscita il 30 novembre, un doppio album con trenta successi rimasterizzati dei due, inclusa una rilettura di Gente di mare, con un arrangiamento dai suoni più contemporanei ma fedeli al pop soul dell’originale.

Il tour parte da Rimini il 30 aprile

Il meglio del repertorio dei due sarà suonato dal vivo in un tour nei palazzetti che partirà il 30 aprile da Rimini e si chiuderà il 25 maggio a Torino, passando da Reggio Calabria, Acireale, Bari, Eboli, Ancona, Milano, Firenze, Roma, Bologna, Treviso e Brescia. Lo show è ancora in via di ideazione, ma alcune idee sono già chiare: «Condivideremo i nostri repertori il più possibile – dice Raf – Mi piace cantare e suonare le sue canzoni».