Piogge violente in Calabria: morti madre e figlio. Disperso un altro bimbo (2 video)

venerdì 5 ottobre 10:46 - DI Mia Fenice

La Calabria è bersagliata da piogge alluvionali. Violenti temporali hanno colpito da ieri pomeriggio tutta la regione, in modo particolare le zone joniche e interne ma non solo.  A Lamezia Terme la donna dispersa da ieri sera insieme ai suoi due figli,di 7 e 2 anni, è stata trovata morta insieme a uno dei due bimbi. I corpi delle due vittime sono state trovate dai vigili del fuoco nel letto del fiume a Lamezia. Ancora disperso l’altro figlio. Secondo le testimonianze raccolte, la famiglia si trovava nella zona di San Pietro Lametino, quando è rimasta coinvolta nella violenta pioggia che ha interessato la zona. La loro vettura è stata ritrovata dai soccorritori in mattinata: aveva le quattro frecce d’emergenza accese ma all’interno non c’era nessuno. Poi il ritrovamento dei corpi.

Maltempo in Calabria: si valuta lo stato d’emergenza

«Stiamo valutando di dichiarare lo stato di emergenza – ha detto Mario Oliverio, presidente della Regione – La situazione è molto critica in particolare nella zona jonica, nel Vibonese e nel Lametino. Ci sono numerose strade interrotte per frane e allagamenti. La Protezione Civile è al lavoro senza sosta e nel pomeriggio sono previste ulteriori piogge forti». Sono almeno duecento le unità dei vigili del fuoco in campo da tutte le province della regione. Le zone più colpite tra le province di Catanzaro e Vibo Valentia, sono Serre comprese tra San Vito sullo Ionio, Filadelfia, Polia, San Nicola da Crissa, Monterosso Calabro, Cortale, Maida, Chiaravalle Centrale, San Pietro a Maida, Simbario. Inoltre è stata colpita anche la piana di Gioia Tauro e Siderno nella provincia di Reggio Calabria.

La pioggia ha interessato anche il Crotonese, soprattutto le zone tra i comuni di Strongoli e Cirò Marina. E ancora sulla zona tirrenica catanzarese, la città più colpita è stata Lamezia Terme dove, il torrente Cantagalli è esondato. Come ha straripato anche il torrente Scorsone, nel comune San Vito sullo Jonio nel catanzarese. In alcuni quartieri gli abitanti si sono recati nei piani superiori degli stabili in quanto l’acqua ha raggiunto livelli di altezza tali da mettere a rischio l’incolumità delle vite umane. In queste ore le strade completamente allagate da diversi centimetri di acqua rendono impossibile il transito dei veicoli e dei mezzi di soccorso per cui si è reso necessario intervenire con personale specialista Saf Fluviale che ha raggiunto i malcapitati con utilizzo di gommoni. Sulla strada provinciale Oppido-Ferrandino, nel Reggino, sono state soccorse dai vigili del fuoco alcune persone che erano rimaste intrappolate nelle auto invase dall’acqua interno. Tratte in salvo, sono state fatte salire sui mezzi di soccorso. Un albero è caduto su un’auto sulla strada statale 18 Tirrena Inferiore. L’incidente ha causato il ferimento di una persona. Il transito è interdetto in entrambe le direzioni in prossimità del km 488,600, in località Palmi a Reggio Calabria, a causa di un veicolo investito dalla caduta di un albero.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *