Meloni: «Vittoria, la Grande Guerra sarà celebrata». E rivela chi ha votato no

Vittoria. Un’ altra grande soddisfazione sottolineata via social da Giorgia Meloni a proposito del ricordo della Grande Guerra e dei suoi caduti finora messi nel dimenticatoio. Non da Fratelli d’Italia, che ha presentato da tempo una mozione volta a chiedere che questa data venisse festeggiata a dovere. E così avverrà. «Vittoria! Approvata la mozione di FdI sulle celebrazioni del centenario della vittoria dell’Italia nella Prima  guerra mondiale, ricorre il prossimo 4 novembre», scrive una raggiante Giorgia Meloni, sottolineando che non a tutto il Parlamento italiano sta a cuore l’italianità e i suoi simboli.  Una vergogna: «Siamo fieri che sia stata votata a larga maggioranza dall’aula di Montecitorio, e siamo fieri che a votare contro ci siano gli anti-italiani del Pd e della Svp». Un rilievo quanto mai opportuno. Un segnale quanto mai indecoroso per i rappresentanti di quelle forze politiche che in modo così indegno siedono in Parlamento.

L’intervento di Francesco Lollobrigida

«Approvata a larga maggioranza la nostra mozione! Ora l’Italia celebrerà degnamente il centenario della vittoria della Prima Guerra mondiale, anniversario che troppi anti-italiani, anche in questo Parlamento, hanno cercato di infangare o rimuovere», ha detto Francesco Lollobrigida, capogruppo di FdI alla Camera. «Onore ai soldati che hanno combattuto sul Carso e sul Piave, ai marinai nell’Adriatico e nei sommergibili, ai pionieri dell’aviazione. Onore a tutti gli italiani caduti per la Patria». In precedenza un intervento di De Carlo di FdI aveva incitato a far qualcosa per ricordare con tutta l’ufficialità del caso un centenario così significativo per la storia d’Italia. L’approvazione della mozione di FdI è una bella vittoria sugli immemori e sugli anti italiani in servizio permanente effettivo.