Meloni: «La risposta al Sud non è il reddito di cittadinanza ma il lavoro»

«La manovra economica del governo, così come è stata impostata fino ad oggi non mi convince: l’Italia ha bisogno di investire e di credere in chi produce e in chi lavora; ha bisogno di infrastrutture e di credere nelle sue imprese e difenderle anche dalle acquisizioni estere». Lo ha detto Giorgia Meloni nel corso di non Stop News su Rtl 102.5.

«Purtroppo però – ha proseguito Meloni – su questi temi nella manovra del governo ci sono molte mancanze ed è per questo che nelle prossime settimane Fratelli d’Italia farà un tour dei distretti industriali del Nord. Ascolteremo e sosterremo le ragioni dei produttori e di chi vorrebbe assumere, combattere la burocrazia, veder mantenuto l’impegno di tagliare le tasse ma che fino ad ora è stato tradito dal lavoro di un governo in cui la linea economica viene dettata dal movimento cinque stelle».

«Saremo anche nel Mezzogiorno d’Italia e in Basilicata abbiamo organizzato gli stati generali del Sud. Ieri in Parlamento Tria ha detto che per il Mezzogiorno non ci sarà nulla perché c’è già il reddito di cittadinanza. Francamente non penso che l’unica risposta che si possa dare al Sud sia quella di mantenere le persone disoccupate ma che la sfida sia quella di trovar loro un lavoro. E questo non si fa con il reddito di cittadinanza».