Lancette dell’orologio un’ora indietro: da stanotte alle 3 scatta l’ora solare

Dopo essere stato a lungo argomento di discussione addirittura in sede europea, l’ora legale è agli sgoccioli: proprio stanotte, a  partire dalle 3, le diremo addio e si tornerà all’ora solare – spostando indietro le lancette di un’ora – ma non senza qualche “problemino”. Secondo la ricerca “Morfeo”, infatti, che ha coinvolto diversi centri specializzati nel sonno, «il 40% degli italiani resta desto nell’arco della notte, tormentato da risvegli frequenti, sonno leggero, difficoltà di addormentamento, insonnia o sveglia anticipata. Con un rischio aumentato, a fine settimana, dal prossimo cambio dell’ora che altera il generale metabolismo, compreso quello neuro-endocrino e, dunque, la produzione di due ormoni – le melatonina e la serotonina – che contribuiscono a regolare e favorire il buon risposo», spiega Carla Lertola, medico chirurgo specialista in Scienze dell’Alimentazione e Dietetica.

Stanotte torna l’ora solare: lancette indietro di un’ora

«Qualunque sia il tormento, gambe senza riposo, apnee notturne o una delle 60 specie dei disturbi del sonno, va adeguatamente affrontato – suggerisce l’esperta – con cure specialistiche nelle forme più importanti e con una adeguata prevenzione e assunzione di stili di vita corretti, talvolta risolutivi, nelle forme più lievi. Dormire un buon sonno migliora la qualità psico-fisica: mantiene alto il rendimento a scuola o al lavoro, rende vigile la concentrazione e l’attenzione, allena il buon umore, aumenta la voglia di socialità. Tutte potenzialità messe “Ko” da un sonno bizzoso che, invece, fa svegliare già stanchi, ma alcuni trucchi “smart” possono abbassare sensibilmente il rischio di una notte insonne o travagliata». Secondo l’esperta, allora, «non basta mettere la testa sul cuscino: per garantirsi un buon sonno, occorre conoscere i meccanismi che lo stimolano e gli ‘ingredienti’ che lo favoriscono: ovvero molecole, alimenti e comportamenti corretti da assumere specie in prossimità delle ore che precedono l’addormentamento». sonno buono o travagliato, comunque, per quanto riguarda quello di stanotte basta assicurarsi almeno che al risveglio domani, ci si ricordi di tener conto dello spostamento d’orario…