L’allarme di Coldiretti: dalla grandine danni per milioni di euro ai nostri campi

I nubifragi che stanno flagellando l‘Italia da nord a sud, con il passare delle ore, si stanno trasformando in una calamità per l’agricoltura italiana, con perdite per milioni di euro alle coltivazioni e alle infrastrutture nelle campagne. A lanciare l’allarme è Coldiretti, che ha già effettuato un primo monitoraggio sulle conseguenze delle tempeste di pioggia, vento e grandine che hanno colpito dalla Lombardia al Lazio all’Emilia Romagna, dall’Abruzzo alla Sicilia con chilometri di agrumi e ortaggi sommersi dall’acqua, muri di contenimento distrutti, alberi abbattuti e torrenti straripati.Nel Lazio – spiega la Coldiretti – la violenta grandinata che si è abbattuta sulla capitale ha danneggiato anche le serre di ortaggi nella fascia di Anzio, Nettuno, Pomezia e Ardea mentre a Palombara e Nerola la tempesta di ghiaccio ha distrutto le ultime olive che erano sopravvissute alle gelate di primavera.

 

Agricoltura in ginocchio da Nord a Sud
In Sicilia le zone più colpite sono…

Per continuare a leggere l'articolo Abbonati o Accedi