La Gelmini: «Il Cav non può fare tutto da solo, rimbocchiamoci le maniche»

sabato 6 ottobre 10:08 - DI Massimo Baiocchi

«Forza Italia deve recuperare consensi: non ci sono più rendite di posizione. Berlusconi è in campo, vicino a noi, ma certo non può fare tutto da solo». A lanciare l’appello è Mariastella Gelmini, in un’intervista a Tgcom 24, «Dobbiamo rimboccarci le maniche e dare spazio a quella classe dirigente che si è formata sui territori, ha conquistato la fiducia e il voto degli italiani. Per l’Altra Italia, quella del merito, della competenza, del lavoro e dell’impresa c’è uno spazio enorme che Forza Italia è chiamata ad occupare, con coraggio e senza nessun vittimismo».
«Insieme a Berlusconi abbiamo fatto il punto sulla situazione politica e sull’imminente sessione di bilancio che si aprirà in Parlamento; vi assicuro che il presidente è in splendida forma. E naturalmente preoccupato, come lo siamo tutti, per la situazione del Paese e per una manovra economica che rischia di mettere in pegno il futuro dei nostri figli. Noi siamo convinti che la manovra si potrà e si dovrà cambiare. E da qui partiranno le nostre proposte», aggiunge la Gelmini, stavolta a margine della convention organizzata a Milano. «Noi  -proviamo a costruire una manovra che non sia della decrescita e del reddito di cittadinanza, che più che reddito sarà il debito di cittadinanza, con la spaccatura dell’Italia. Lo faremo anche parlando con persone non allineate: ci saranno Carlo Cottarelli, Alberto Brambilla e Marco Bentivogli della Cisl, oltre a tanti amministratori locali, per provare a costruire una manovra dell’impresa e dello sviluppo». Perché «vogliamo essere aperti alle imprese».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *