La Fornero ora si mette a “gufare” contro quota 100: «Non reggerà»

Visto che non è riuscita a bloccare quota 100, ora si mette a “gufare”. Elsa Fornero si abbandona a fosche previsioni sulla legge che istituisce la pensione anticipata.  “Secondo me una quota 100 a tempo indeterminato, cioè mantenuta nel tempo è molto difficile da realizzare perché i costi sarebbero eccessivi, Tito Boeri presidente dell’Inps ha parlato di 120 miliardi. Anche senza arrivare a cifre di questo tipo che sono molto impegnative io credo che non ci siano le condizioni finanziarie”. La donna più odiata dagli italiani (in particolare dagli over 50) si atteggia a profetessa di sventure  parlando con i giornalisti a Firenze, a margine della festa del quotidiano Il Foglio in corso a Palazzo Vecchio. “Per me però il problema prima ancora delle condizioni finanziarie è ciò che questo vuol dire: vuol dire comunque spendere a debito risorse su pensioni e quindi sulla generazione più o meno anziana e sottrarle ad altri usi che sono piu’ finalizzati alla crescita”. Il fatto è che per l’ex ministro la pensione dovrebbe essere erogata solo ai morbondi. È  così che l’Inps farebbe risparmi da… incubo.