Iraq, la folla protesta contro il governo inneggiando a una pornostar (video)

mercoledì 10 ottobre 17:48 - DI Davide Ventola

In piazza a Bassora per protestare contro il governo nel nome di Mia Khalifa. Strano, ma non troppo. La ragazza in questione è una pornostar islamica di origine libanese che è diventata popolare in America. Inutile dire che, nel mondo arabo, è diventata l’oggetto dei desideri di milioni di maschi. Contro di lei hanno lanciato più di una fatwa, l’Isis ha minacciato di decapitarla, ma nonostante gli anatemi Mia Khalifa incarna il bisogno di libertà, di trasgressione e di ricchezza (la pornostar ha accumulato una enorme fortuna negli Usa) di un popolo affamato e in ginocchio, come quello iracheno.

La pornostar libanese Mia Khalifa

La pornostar libanese Mia Khalifa

Ilona Staller in Parlamento

Ilona Staller in Parlamento

In Iraq come gli italiani con Cicciolina

Nel video, uno dei manifestanti di Bassora, mentre sono in corso gli scontri con l’esercito, spiega le ragioni di una protesta apparentemente così bizzarra. In realtà, i manifestanti spiegano che la pornostar (sebbene pratichi un’attività tanto “disonorevole”) è molto più onesta e pulita dei politici sporchi e corrotti che hanno governato finora la regione. In fin dei conti, un parallelo viene facile ed è quello con Ilona Staller, eletta in Parlamento dagli italiani in segno di protesta contro la classe dirigente dell’epoca, corrotta e inetta. Ognuno ha la propria Cicciolina, anche se la pornostar libanese a candidarsi in Iraq non ci pensa proprio: rischierebbe la lapidazione.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *