Salvini smentisce Parigi e avverte: ora basta, mando la polizia al confine

«La Francia ha comunicato di voler consegnare un gruppo di immigrati alle 9,49 di ieri, peccato li avesse già abbandonati in territorio italiano». Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, smentisce Parigi sugli immigrati abbandonati al confine a Claviere. E ricostruisce in maniera cronologica come sono andate veramente le cose: «i francesi ci hanno scritto solo dopo aver lasciato gli immigrati nel nostro Paese. Da oggi la polizia italiana è a presidiare il confine», avverte Salvini.

«Non solo. Non c’è alcun accordo bilaterale Italia-Francia, scritto e ufficiale, che consenta questo tipo di operazioni. Se Parigi parla di “prassi” – li smaschera il ministro – ne deve rispondere il governo precedente: ora l’aria è cambiata e non accettiamo che vengano portati in Italia degli extracomunitari fermati in territorio francese, senza che le nostre forze dell’ordine possano verificarne l’identità. L’ennesimo abuso transalpino, che ha approfittato anche della buonafede della nostra polizia, avrà conseguenze: per nostra iniziativa a Claviere sono già state inviate delle auto di pattuglia per controllare e presidiare il confine. Dalle parole ai fatti».

E al suo omologo francese Christophe Castaner, il quale ha criticato con incredibile faccia tosta un «ministro italiano» e il suo «rifiuto sistematico di ogni forma di apertura al prossimo» Salvini replica: «lezioni dal governo francese che scarica immigrati di notte nei boschi Italiani? No, grazie».

In Europa, ha ricordato Salvini nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi, intervenendo sulla querelle con la Francia sugli immigrati «non c’è nessun problema, eccetto ai confini con la Francia, ma lì mando una macchina della Polizia di Stato e così la risolviamo».

Il video postato ieri da Matteo Salvini sugli immigrati lasciati alla frontiera italo-francese «mostra – aveva tentato spudoratamente di sostenere la Francia – una procedura di non ammissione alla frontiera del tutto conforme alla prassi concordata tra la polizia francese e la polizia italiana, nonché al diritto europeo. Conformemente alla procedura, il commissariato di Bardonecchia è stato immediatamente informato». Ma il commissariato, li ha smentiti Salvini, è stato avvertito dopo averli lasciati.