Il Fazio delle beffe: M5S e Lega lo attaccano, ma poi gli rinnovano il contratto

È proprio vero l’Italia è il Paese delle guerre che finiscono a tarallucci e vino. L’ultimo caso, emblematico, riguarda Fabio Fazio, uno dei conduttori più pagati e più criticati del piccolo schermo. Nonostante che Fazio stia sullo stomaco a M5S e Lega, nuovi “titolari” politici della Rai, capita che i dirigenti del “nuovo corso” gli rinnovino il contratto. Il caso è denunciato da Liberoquotidiano,it. «Come ogni anno -si legge-  tornano le polemiche sul contratto di Fabio Fazio, lautamente pagato in Rai. Polemiche accresciute dalle ospitate molto politiche a Che tempo che fa, come quella di domenica scorsa, con Mimmo Lucano ospite in studio su Rai 1. Ospitata che ha spinto la Lega ad attaccare duramente Fazio. Quindi le polemiche grilline sui contratti stipulati dalla Rai con società esterne che riguardano anche il conduttore di Che tempo che fa».

«Che c’è di strano?», si chiede a questo punto Libero. «Di strano c’è che a rinnovare l’appalto a L’Officina Srl (posseduta al 50% da Fazio e Magnolia), lo scorso settembre, ci ha pensato il nuovo ad della Rai, Fabrizio Salini, l’uomo indicato proprio dal governo gialloverde che si oppone al conduttore. Una situazione, dunque, piuttosto paradossale: Fazio attaccato dai partiti che hanno indicato l’uomo che ha rinnovato il contratto della sua società. Una notizia sulla quale, per ovvie ragioni politiche, né Lega né grillini hanno acceso una polemica».