Il Cav non va a Sutri e Sgarbi esce dal gruppo di FI: «Silvio vittima di congiure»

giovedì 4 ottobre 13:24 - di Alberto Consoli

Colpo di teatro. Vittorio Sgarbi sembra aver preso una decisione irrevocabile, uscire dal gruppo di Forza Italia. Permaloso quant’altri mai, il critico d’arte non ha preso bene l’annullamento della visita di Berlusconi a Sutri, di cui è sindaco. Durissimo il comunicato fatto da lui diramare. «Silvio Berlusconi, non andando a Sutri, a causa della congiura del suo piccolo partito, ha mancato di intitolare un giardino alla madre Rosa Berlusconi, che era la sorpresa che Sgarbi gli aveva preparato, dopo avere avuto da lui stesso la conferma della visita. Contestualmente Sgarbi, senza nessuna polemica con Berlusconi, secondo la Gelmini debole e malato, ha deciso di uscire dal gruppo infido di Forza Italia».

« Sgarbi, ripensaci…»

Parole durissime. Dall’entourage di Berlusconi viene spiegato che essendo convocata per oggi, alle 13, una riunione di Forza Italia con il Cavaliere a Palazzo Grazioli, ciò gli impediva di partecipare a Sutri all’inaugurazione con Vittorio Sgarbi di una via intitolata a Erasmo da Rotterdam e una targa a Sergio Marchionne. Ma Sgarbi non sente storie. Replica di rito della capogruppo alla Camera di FI: «Dispiace apprendere dalle agenzie la notizia relativa alla volontà di Vittorio Sgarbi di lasciare il gruppo di Forza Italia della Camera dei deputati. Ci auguriamo, naturalmente, che Vittorio, collega stimato e di grande qualità, possa avere un ripensamento in merito a questa sua decisione», afferma in una nota Mariastella Gelmini.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • max.bialystock@libero.it 4 ottobre 2018

    FI * PD
    non ci sono ne dubbi ne incertezze
    lavorano per l’elitè globalista punto e basta.
    Berlusconi, secondo me è vittima più o meno consapevole…