Il carro funebre ha la revisione scaduta e i vigili fermano il funerale

Neanche Kafka avrebbe immaginato una storia simile di ottusità burocratica.  I vigili urbani fermano  un veicolo perché sprovvisto di revisione. Nulla di strano, se non fosse che il mezzo in questione era un carro funebre che, proprio in quel momento, stava trasportando una salma in chiesa per il funerale. Grande sconcerto fra i familiari dello scomparso, che non hanno potuto fare altro che assistere impotenti alla scena. Non la sceneggiatura di un film alla Mel Brooks, ma una fatto realmente accaduto a Feltre, in provincia di Belluno.

E la storia non finisce qua , perché si è poi scoperto  che i documenti del carro funebre erano perfettamente in regola. Il sistema Scout Speed – che accede direttamente al database della Motorizzazione – aveva rilevato male la targa e fornito una segnalazione sbagliata. Il fatto risale a un mese fa, ma è stato reso noto oggi quando il sindaco ha rivolto una lettera di scuse alla famiglia dello scomparso e alla ditta di onoranze funebri. Ci vuole un mese per scusarsi di una simile assurdità?