Furia scatenata, tunisino irrompe nel bar con la catena in pugno: devasta e minaccia tutti

giovedì 4 ottobre 14:03 - di Redazione

Bolzano, una furia scatenata: un tunisino ubriaco e minaccioso irrompe in un bar armato di catena di ferro e comincia a devastare a caso e ad inveire contro tutti, carabinieri intervenuti per riportare l’ordine e la calma, compresi…

Bolzano, furia scatenata; tunisino ubriaco devasta un bar e aggredisce i carabinieri

Un episodio che ha sconvolto la tranquillità cittadina bolzanese, turbata dall’irruenza del 44enne tunisino residente a Bolzano andato in escandescenza nella zona del bar Murpys di via Parma. Un delirio che rischiava di degenerare ulteriormente se non fossero intervenuti tempestivamente i carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Bolzano che, raggiunto il bar, hanno arrestato l’uomo che, nel frattempo, evidentemente alticcio e malintenzionato, stava dando in escandescenze, cominciando a rompere diversi bicchieri all’interno del locale, per poi allontanarsi nelle vie adiacenti. Non contento, però, poco dopo l’irruzione violenta il tunisino si è anche ripresentato nel bar armato di una catena di ferro, con cui nel frattempo aveva pure danneggiato alcune autovetture parcheggiate in zona. Alla vista della pattuglia dei Carabinieri, arrivata immediatamente sul posto, il tunisino ubriaco si è scagliato contro i militari, che hanno cercato invano di calmarlo, proferendo, nei loro confronti, frasi oltraggiose e cercando di colpirli con calci e pugni. L’uomo è stato arrestato e condotto in carcere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • claudia.pittol@libero.it 4 ottobre 2018

    Tanto le autorità giudiziarie lo lasciano libero mentre la polizia rischia la pelle per arrestarlo.