Forze Armate, Meloni: «Ecco il video che il M5S ha bloccato. FdI lo mostra agli italiani»

martedì 23 ottobre 10:17 - DI Augusta Cesari

«Io sono andato dove altri non volevano andare»: scene di soldati italiani in battaglia e caduti in combattimento per celebrare il 4 novembre, giornata delle Forze Armate. «Ecco il video che le Forze Armate hanno preparato per il 4 Novembre ma che il M5S ha deciso di bloccare. Loro lo censurano? Fratelli d’Italia lo pubblica. Aiutateci a farlo girare!». Con questo invito dal suo proflo Fb Giorgia Meloni pone all’attenzione una vicenda surreale, se non fosse vergognosa. Il video preparato dal ministero della Difesa per le celebrazioni del 4 novembre  per ora è stato messo in stand by da palazzo Chigi in quanto troppo militaresco e poco improntato a fornire una versione “pacifista” delle nostre Forze Armate. Assurdo. Stando all’iniziativa del ministro Trenta, il filmato è stato realizzato seguendo il criterio del maggiore realismo possibile, una volta tanto rendeva onore ai nostri militari. Il 4 novembre non è solo la giornata dell’unità nazionale e la festa delle Forze armate, ma anche la giornata per ricordare la vittoria della Grande guerra a cento anni da quando i soldati italiani si sacrificarono sul Piave. Bene ha fatto Giorgia Meloni a postare il vero video e non quello edulcorato girato successivamente. FdI ha otteuto giorni fa alla Camera una importante vittoria sulla proposta di celebrare il prossimo 4 Novembre, proposta votata da tutti tranne che dal Pd.

Da Palazzo Chigi è arrivata nei giorni scorsi l’incredibile bocciatura allo spot ufficiale. Il video «evidenzia in modo marcato il ruolo delle forze armate, l’eroismo e la solitudine del militare». Poi si è  puntato il dito contro il video «incentrato sul testo di una poesia dedicata ad un veterano del Vietnam» come se fosse un reato. Le immagini troppo realistiche fanno paura a chi non vuole arrendersi al fatto che per mantenere la pace bisogna spesso usare le maniere forti. Purtroppo non viviamo nel mondo dei sogni.

Il video è tutto dedicato alla prima linea dei contingenti che sono stati al fronte in Iraq, Afghanistan, Libia e Balcani. Scene dure ispirate alla realtà che migliaia di uomini e donne in uniforme hanno vissuto da Mogadiscio a Mosul. E la voce fuori campo che conclude: «Ho pianto, ho sofferto e ho sperato. Ma quando giungerà la mia ora, agli altri potrò dire che sono orgoglioso per tutto quello che sono stato: un soldato».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • angelboss55@libero.it 29 ottobre 2018

    brava Giorgia , ” Stai ZITTO ” riguarda ben altra cosa . – Continua a Pubblicare quello che gli altri censurano.-

  • avvpaolopieraccini35@gmail.com 24 ottobre 2018

    Da Italiano non posso che lodare questa e altre sue iniziative,i nostri giovani debbono riscoprire l’orgoglio di essere italiani.

  • gcarrassi1938@gmail.com 24 ottobre 2018

    grazie giorgia meloni , avanti tutta

  • cardi.f@web.de 24 ottobre 2018

    BRAVA GIORGIA! MELONI AL MINISTERO DELLA DIFESA, MICA QUELLA GATTA MORTA DELLA TRENTA (SENZA LODE)!

  • valerianopapucci@tiscali.it 24 ottobre 2018

    Io posso solo dire che quando ero nell’Arma cc ero molto orgoglioso di esserci,anche perchè ero al famoso Toscania e per l’alluvione del 1966 si aiutò molto il popolo fiorentino e anche in provincia,a pensarci mi commuovo

  • montagnana19@libero.it 24 ottobre 2018

    Ma…potevano far vedere i nostri soldati che facevano il bagno oppure che mangiavano e bevevano a mensa oppure, che scemo che non ci ho pensato subito, che suonavano la chitarra e il mandolino intonando le immortali arie napoletane. Quanti cialtroni ci sono al vertice, troppi….direi.

  • mauro@mgrmoda.com 24 ottobre 2018

    …MAGNIFICO ED EROICO FILMATO…MI RENDE ORGOGLIOSO DI ESSERE STATO UFFICIALE DEL/NELL’ESERCITO ITALIANO… GRAZIE GIORGIA MELONI !!!…

  • Info@ilconsumatore.eu 24 ottobre 2018

    Ho sempre pensato che la base peggiore e più pericolosa del partito fosse costituita da gente col cervello corrotto dal comunismo, dal finto buonismo, dalla demagogia della vigliaccheria. Spero che presto si possa liquidare tutta quella parte di vigliacchi e subdoli elementi, lasciandoli al loro destino mortale?.

  • linomasetto@alice.it 24 ottobre 2018

    Io penso che l’esercito Italiano sia tra i migliori al mondo nel prestare soccorso alle popolazioni , vedi tante dichiarazioni a loro favore , dalle popolazioni che hanno avuto il loro aiuto. Viva l’esercito Italiano .Viva l’Italia.

  • gio.marchetta@gmail.com 24 ottobre 2018

    Non capisco il motivo per cui non vogliono pubblicare questo video che rende onore alle forze armate italiane. Da genitore sono orgoglioso di avere un figlio, adesso sergente, che ha partecipato a due missioni di pace, una in Kosovo e una in Afganistan. Il rischio che non possano più tornare a casa è sempre alto ma, essendo una sua scelta spontanea sono molto orgoglioso di questo. Inoltre non capisco perchè non si ripristina il servizio di leva, anche per 6 mesi. Questi ragazzi oggi sono allo sbando, senza ideali, senza educazione e senza valori. Onore alle forze armate italiane!!!!

  • 24 ottobre 2018

    Grazie di cuore per questo video che fa onore alle forze armate e a tutto il popolo con le stellette.

  • Giuseppe Forconi 24 ottobre 2018

    Giorgia, mi chiedo, anzi, sono sicuro che noi tutti ci chiediamo, perche’ al governo non ci sono persone come lei? Meglio, perche’ non c’e’ lei al posto di quelle inutili teste vuote ? Quanto sarebbe utile riprestinare il servizio di leva, quanti giovani starebbero lontani dalle droghe, quanto piu’ rispetto ci sarebbe, quanto piu’ amore di Patria. Il filmato e’ bellissimo e lo sto girando a coloro che non sono inseriti nel Secolo d’Italia, grazie per dimostrare a chi non crede o a chi e’ ottuso sul comprendere quanto di buono hanno e stanno facendo i nostri ragazzi nelle zone di guerra. Avanti cosi’

    • mauro@mgrmoda.com 24 ottobre 2018

      …Pino…infinitamente d’accordo con Te… parola x parola…io l’ho postato sul mio sito di fb… dove lo possono vedere 500amici…

  • marcan@live.it 23 ottobre 2018

    azz i debunker del c…o come escono all’udire le parole chiave spero che i vostri figli siano i primi a partire

    • mauro@mgrmoda.com 24 ottobre 2018

      …io…a71a…sarei il primo a partire… per riprovare quell’Orgoglio di appartenenza e di utilità alle persone bisognose nel Mondo… di una ITALIA che gli italiani comunistoidi nn arriveranno mai a capire…

  • worf58@gmail.com 23 ottobre 2018

    è una vergogna che l’attuale governo che si fa garante dei diritti dell’individuo, non mandi in onda un video nel quale non c’è nulla che può scandalizzare l’opinione pubblica, anzi noi cittadini italiani siamo orgogliosi dei nostri soldati, e onore ai caduti e ai soldati che ancora lottano per la pace nel mondo

    • mauro@mgrmoda.com 24 ottobre 2018

      …totalmente d’accordo…

  • giorgio.precetti@alice.it 23 ottobre 2018

    sciocchi e ottusi sono coloro che hanno vietato questo filmato che non ha nulla di irregolare. Cosa ben diversa è il discorso del comico grillo sugli autistici ovvero una vera porcata

  • cristofaror@gmail.com 23 ottobre 2018

    Ho visto il filmato e non mi sembra che mostri niente di più di ciò che ci si aspetta che faccia un militare in aree “difficili” del mondo. Il numero crescente di ragazzi che presentano domanda per l’accesso alla carriera militare (ma anche nelle Forze dell’Ordine) mi fa pensare che non basti un semplice filmato a “spingerli” verso la carriera militare ma, forse, hanno motivi diversi. Se, invece, ci si riferisce alla “crudezza” di alcune immagini non credo che siano più cruente di quello che si può vedere, quotidianamente, in un pronto soccorso, in autostrada dopo un incidente o, peggio, in molte città sopo le 23:00. Forse, per capire lo spirito del filmato, bisogna aver avuto le stellette sul bavero, bisogna aver avuto un parente prossimo nelle forze armate o nelle forze dell’ordine. Forse bisogna aver avuto paura ogni volta che uscivano “per servizio”, ogni volta che squillava il telefono casa e loro “erano di servizio”. Forse bisogna aver avuto bisogno di aiuto e confidare nell’arrivo della motovedetta della Marina Militare, del Fante con la “penna nera” o di quei “Dimonios” con le mostrine Bianco/Rosso (questi ultimi impegnati, in Sardegna, anche per compiti di protezione civile).
    Forse, forse, forse…
    … forse basterebbe guardare in basso, dove stanno le proprie radici

    • mauro@mgrmoda.com 24 ottobre 2018

      …totalmente d’accordo…

  • marcan@live.it 23 ottobre 2018

    e certo come gli americani anche voi volete pompare la testa alla gente per poter andare a fare del male in giro per il mondo e per fare arruolare giovani ragazzi per raggiungere il vostro scopo destabilizzare sempre fedeli ai potenti ebrei

    • luciano.vignati@teletu.it 23 ottobre 2018

      Non so nulla di te, ma da come scrivi ti ho inquadrato subito come un’ameba acefala, ignorante consapevole di esserlo. Ti ricordo che D’Alema negli anni ’90 del secolo scorso, come presidente del consiglio ha autorizzato una missione militare in Bosnia, non perché era un guerrafondaio che si divertiva a mandare in guerra teste di caciucco come te, ma per ripristinare i valori di un popolo oppresso dai serbi nell’ambito di una missione internazionale. Prima di parlare o scrivere documentati.

      • Rodolfo Ballardini 24 ottobre 2018

        Vignati, non perda tempo a rispondere a tale marco, chi non ha argomenti tira inballo gli ebrei.

    • gdetoffoli@yahoo.it 23 ottobre 2018

      Solo le teste deboli si possono pompare o svuotare, nel suo caso sembra impossibile !
      Nemmeno in una madrasa ! SalamAleikum

    • nical1955@alice.it 23 ottobre 2018

      Caro Marco,
      Ti consiglio di vivere meno di sogni e leggere più storia, perché, ricordati che da una zucca vuota non nasce una rosa

  • franco.prestifilippo@tin.it 23 ottobre 2018

    I pidioti non l’hanno votato? Sicuramente hanno pensato che bisogna intervenire per evitare sprechi!!! Hanno già dato tanto al cinema e TV allorchè dei terremoti (naturali purtroppo)! Ma quando spariranno per risparmiarci quelle penose critiche?

  • gdetoffoli@yahoo.it 23 ottobre 2018

    Grazie, Onorevole Meloni, grazie Fratelli d’Italia, chiunque c’è stato ti ringrazia.

    • mauro@mgrmoda.com 24 ottobre 2018

      …totalmente d’accokrdo…